Interni

Elezioni comunali, Meloni sfida Salvini e Berlusconi: “Fate cadere Draghi”

Giorgia Meloni esulta per il risultato ottenuto da Fratelli d’Italia alle elezioni comunali. Non si può dire però lo stesso per il resto del centrodestra, con Forza Italia, e soprattutto la Lega, che si leccano le ferite. Il partito di Matteo Salvini ha preso addirittura la doppia mazzata dell’emorragia di voti alle amministrative e del flop clamoroso dei referendum sulla giustizia sui quali il Carroccio aveva puntato molto. Logico che ora la Meloni voglia passare all’incasso prenotando la guida della coalizione alle elezioni politiche in programma il prossimo anno.

Giorgia Meloni

“Non nascondo la mia soddisfazione. – dichiara raggiante la Meloni durante la conferenza stampa tenuta nella sede romana del partito a via della Scrofa – Il centrodestra esce vittorioso al primo turno e Fdi cresce ovunque con dati molto significativi, il fatto che siamo la forza traino è un’indicazione della chiarezza delle posizioni. Agitare l’uomo nero non funziona più”, avverte la leader di Fratelli d’Italia.

Giorgia Meloni chiede agli alleati di centrodestra “regole chiare che valgano per tutti. Queste elezioni sono un avviso ai naviganti: i cittadini vogliono un centrodestra non ondivago e chiaramente alternativo alla sinistra”. La leader di Fdi chiede anche a Salvini e Berlusconi di togliere la fiducia al governo guidato da Mario Draghi visto che, aggiunge, anche il M5S, prima forza di governo in Parlamento, ha subito un enorme calo di consensi, non raggiungendo la doppia cifra praticamente da nessuna parte”.

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, durante una conferenza stampa nella sede di Fratelli d’Italia in via della Scrofa, Roma, 13 giugno 2022. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Insomma, ribadisce la Meloni, “il M5S non esiste più nella Nazione. Occorre fare una riflessione: il voto amministrativo ci interroga, lo dico agli alleati, se bisogna ancora tenere in piedi Draghi. Se chiedo a Berlusconi e Salvini di lasciare il governo? Io non pongo le questioni così, ho detto quello che volevo dire e gli altri faranno le loro valutazioni, fossi in loro lo fare. Sono disposta ad andare a palazzo Chigi se ci sono le convinzioni, non a ogni costo, siamo pronti a governare se gli italiani ci daranno questa occasione”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Elezioni comunali: Pd primo partito, Meloni supera Salvini, crollo M5S

Torna su