Esteri

Ucraina, Matteo Salvini in viaggio per la Polonia

Matteo Salvini in viaggio per la Polonia. Secondo quanto apprende l’Adnkronos, il leader della Lega nella giornata di domani sarà sul confine polacco con l’Ucraina. La sua intenzione è quella di compiere una missione di pace e di portare solidarietà alle migliaia di profughi che stanno fuggendo da Kiev e della altre città bombardate dai russi. In realtà la sua intenzione originaria era quella di entrare in Ucraina, Ma visto il rapido deterioramento delle condizioni di sicurezza, Salvini ha optato per un più sicuro viaggio in Polonia.

Matteo Salvini va in Polonia

“Andro in Ucraina in missione di pace”, aveva assicurato Matteo Salvini soltanto qualche giorno fa. Poi, tempo poche ore, il messaggio del leader del Carroccio era uscito leggermente modificato. “Andrò al confine polacco con l’Ucraina”, ha comunicato ai suoi parlamentari riuniti al Teatro Umberto di Roma, annunciando anche la sua intenzione di “frapporsi tra le bombe e il popolo, tra il popolo e i missili”. Salvini che ha invocato anche una marcia per la pace “magari lanciata dal Santo Padre”.

La sua “urgenza”, ha detto, è quella di “fermare il conflitto. Dobbiamo fare di tutto per fermare la guerra. La pace non è mai fuori moda”. L’obiettivo del leader leghista è quello di “organizzare un’accoglienza efficace delle famiglie ucraine con particolare riferimento a quelle con bimbi anche in età scolare. Dobbiamo garantire scuola, cure, casa e assistenza alle famiglie che stanno arrivando con particolare riferimento ai bimbi”.

Oggi arriva la conferma che Matteo Salvini si sta dirigendo davvero al confine tra Polonia e Ucraina. Nelle stesse ore è iniziata la missione parlamentare italiana proprio a Varsavia. Ne fanno parte il deputato della Lega Paolo Grimoldi, il senatore Massimo Mallegni di Forza Italia e il deputato del M5S Niccolò Invidia. Previsto un incontro con la presidente della delegazione ucraina Mykyta Poturayev.

Potrebbe interessarti: Salvini in Ucraina? No, “andrò al confine polacco”

Torna su