Interni

Forza Italia, rivolta contro Licia Ronzulli: parlamentari pronti a lasciare Berlusconi

Acque agitate dentro Forza Italia a causa dello scontro che vede protagonisti Silvio Berlusconi e la premier in pectore Giorgia Meloni. Il nuovo governo di centrodestra rischia addirittura di non vedere la luce a causa delle frizioni scoppiate tra i due sul nome di Licia Ronzulli. Il no deciso della leader di Fratelli d’Italia all’ingresso della senatrice azzurra nel governo ha messo in seria difficoltà al Cavaliere che si è lasciato andare a giudizi durissimi sulla Meloni che, da parte sua, ha replicato in modo sibillino affermando di non essere ricattabile. Ma, secondo le ultime indiscrezioni, molti parlamentari di Forza Italia sarebbero pronti a lasciare il partito per sostenere un governo guidato da Giorgia.

Licia Ronzulli

Secondo quanto riporta il quotidiano Repubblica, sarebbero tre al momento i senatori di peso di Forza Italia pronti a fare le valigie. Si tratta della ex presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, di Claudio Fazzone, dato come possibile neo renziano, e di Claudio Lotito, il presidente della Lazio che potrebbe passare proprio a FdI.

A questo proposito, sempre Repubblica pubblica un divertente retroscena secondo cui Lotito si sarebbe lasciato andare ad uno sfogo dei suoi contro l’ipotesi di accontentare Licia Ronzulli con la poltrona di capogruppo al Senato. “Che me faccio comandà da lei? Nun esiste…”, si sarebbe sfogato in romanesco il numero uno laziale di fronte ad alcuni suoi colleghi.

Intanto Licia Ronzulli prova a gettare acqua sul fuoco. “Il caso Ronzulli non è mai esistito, e comunque non esiste più. – scrive la senatrice in una nota – Io sono figlia di un carabiniere, mio padre ha servito il Paese nell’Arma per tanti anni e mi ha insegnato che servire la Patria è il primo dovere di ogni cittadino e prima di tutto di chi ha responsabilità pubbliche. L’Italia ha bisogno di avere un governo al più presto, con una squadra di alto profilo, sostenuta da una coalizione di centrodestra unita, coesa e compatta, così come si è presentata agli italiani e così come ci hanno chiesto gli italiani”.

Potrebbe interessarti anche: Licia Ronzulli, Meloni gela Berlusconi: “Scusami presidente, di quale manuale stai parlando?”

Torna su