Robot Giganti

Robot Giganti: l’America e il Giappone sono pronti per il duello

Che prima o poi si arrivi alla lotta tra Robot Giganti è certo. La fantascienza ha precorso in tutto e per tutto invenzioni tecnologiche che sembravano irrealizzabili. A volte, ha persino superato le aspettative. Ebbene questo è uno di quei casi. Per tutti i bimbi cresciuti con i Trasformers, che hanno sempre sognato di vederli combattere nelle realtà, il sogno si realizza. Stavolta non arrivano da altri pianeti, ma vengono prodotti sulla Terra e, più precisamente in Giappone e negli Usa, nazioni da sempre all’avanguardia in ambito innovativo e tecnologico. 

Leggi anche: Elon Musk contro i soldati robot: l’intelligenza artificiale va bandita dai conflitti armati

Il primo Robot Gigante

Esistono davvero e si trovano nella terra del Sol Levante per volontà del noto artista giapponese Kogoro Kurata. Fin da piccolo amava i robot giocattolo e la cultura giapponese attorno ai quali si creava. La passione non è mai scemata per cui, dopo aver aspettato invano che venissero inventati nella realtà, ha deciso di crearseli da solo finanziando la nascita di una azienda che li producesse a grandezza naturale, la  Suidobashi Heavy Industry (SHI).
Ha rilasciato un’intervista al The Verge, l’ambizioso magazine multimediale che esamina quotidianamente come la tecnologia cambierà la nostra vita nell’immediato futuro, nella affermato: “Non posso più aspettare! E ho iniziato a farne uno io stesso”. Così è nato il primo robot gigante chiamato Kuratas, e ovviamente costruito per combattere. Sono state state costruite varie versioni da allora. La prima già misurava 4 metri di altezza e pesava 3.629 kg, la bellezza di quasi 4 tonnellate. Il design è cambiato da allora, perfezionando sempre di più i dettagli e le armi a sua disposizione. La SHI ha infatti dotato Kuratas di una pistola simil mitragliatrice, che spara 6mila colpi al minuto e un bunker pile, un’arma micidiale, capace di sparare un singolo colpo perforante.

Leggi anche: Roboetologia, la scienza che stimola i bambini ad approcciarsi… alla scienza

Giappone vs Stati Uniti: i Robot Giganti di sfidano a duello

Dopo il grande successo cinematografico di blockbuster come Real Steel, Pacific Rim e Transformers, l’America non poteva certo restare a guardare. Così Matt Oehrlein, co-fondatore dell’americana  Megabots Inc. ha pensato bene di costruire un robot gigante, Mark II nella prima versione, che potesse sfidare sul campo Kuratas. D’altra parte, per cosa sono nati questi robot se non per combattere?
Nel 2015, il canale Youtube del colosso americano ha lanciato un video nel quale appariva la sfida: “SUIDOBASHI HEAVY INDUSTRIES! MegaBots Inc. vi sfida a duello! Voi avete un robot gigante, noi abbiamo un robot gigante. Abbiamo un dovere nei confronti degli amanti della fantascienza di questo mondo: combattere fino alla morte. Preparatevi e scegliete il campo di battaglia. In un anno combatteremo”.
La risposta giapponese non si è fatta attendere, i nipponici hanno affermato che non potevano lasciare che un altro paese li battesse perché i Robot Giganti fanno parte della loro cultura. Quindi, ecco la replica: “Megabots, grazie per il video. In nome del Giappone, noi accettiamo la tua sfida. Ma ad una condizione: il combattimento corpo a corpo sarà parte della lotta. Organizza il duello, Megabots e saremo lì per combattere. Questa sfida rimarrà nella storia come la prima battaglia al mondo tra Robot Giganti. Assicuriamoci che gli storici abbiano qualcosa su cui scrivere”.
L’anno è passato, ci sono voluti aggiornamenti e nuove armi, ma sembra che il combattimento sia finalmente pronto per il pugno d’inizio.

CONDIVIDI