People

“La bestia” Salvini contro Balotelli: “Non servono fenomeni. Un solo operaio vale 10 volte lui”

Anche Matteo Salvini, in conferenza stampa al Senato, è intervenuto sugli spregevoli episodi di razzismo contro Mario Balotelli. Rispondendo a una domanda sul caso di Verona, l’ex ministro dell’Interno ha però fatto la sua solita pessima figura. Ha ribaltato la questione spostandola sulla crisi dell’Ilva e così ha sminuito quanto accaduto al calciatore. La tecnica è stata semplice: non andare direttamente contro Balotelli (per non farsi dare del razzista), ma spostare la discussione su altro. Le sue parole sono state: “Con 20 mila posti di lavori a rischio, Balotelli è l’ultima mia preoccupazione”.

E poi la stoccata finale: “Vale più un operaio dell’Ilva che 10 Balotelli, non abbiamo bisogno di fenomeni”. Nel frattempo il calciatore ha risposto però risposto a un altro “genio”, Luca Castellini, il capo ultras dell’Hellas Verona che ha detto che secondo lui Balotelli “non sarà mai del tutto italiano”.

Supermario ha scritto: “Qua amici miei non c’entra più il calcio, state facendo riferimento a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri. Qua state impazzendo, ignoranti… Siete la rovina. Però quando Mario faceva, e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia vi stava bene vero? Le persone così vanno ‘radiate’ dalla società, non solo dal calcio. Basta mandare giù ora, basta lasciare stare”.

Il posta sulla sua pagina Instagram ha raccolto subito migliaia di like. E allora Mario ha colto l’occasione anche per ringraziare tutti coloro i quali hanno mostrato solidarietà per l’accaduto.

Al centro della conferenza stampa di Salvini, c’era anche la delicata questione dei lavoratori dell’Ilva di Taranto, recentemente sotto la lente di ingrandimento a causa della volontà del gruppo di imprenditori anglo-indiano ArcelorMittal di rescindere il contratto per l’acquisizione dell’Ilva Spa e di alcune società controllate. Ciò metterebbe a repentaglio moltissimi posti di lavoro.

Secondo Salvini il governo deve intervenire e non può lasciar chiudere una della acciaierie più importanti d’Europa. Subito dopo, però, lo scivolone su Balotelli che è finito su tutti i giornali.

 

Ti potrebbe interessare anche: Cori razzisti contro Balotelli, il capo ultrà del Verona: “Non potrà mai essere del tutto italiano”