Interni

Salvini, il selfie dello scandalo: spunta la foto col figlio del boss della camorra

Una foto apparsa su Facebook qualche giorno fa. Apparentemente banale: “Un caffè insieme al mio caro amico Matteo”. Dove il “Matteo” è Matteo Salvini, l’ex ministro dell’Interno, che in più occasioni ha mostrato la predilezione per i selfie e per le foto con i supporter. Al suo fianco, però, non c’è proprio una persona qualunque. Il ragazzo con lui, che poi ha pubblicato lo scatto sul proprio profilo social, è infatti Antonio “Michele” Matrone, figlio di Francesco, un killer di camorra condannato all’ergastolo dalla Corte di appello del Tribunale di Salerno nel 2009.

Francesco Matrone, alias “Franchino ‘a Belva”, è stato arrestato il 17 agosto 2012 ad Acerno, quando era inserito, per cinque anni, al vertice della lista dei super latitanti. Era ritenuto a capo del clan di camorra di Scafati che porta il suo nome e che agli inizi degli anni ’80 era alleato con il gruppo di Carmine Alfieri e Pasquale Galasso, vertici della Nuova Famiglia.
La fotografia è stata pubblicata dal quotidiano locale Metropolis e sarebbe stata scattata domenica scorsa a Vignola, in Emilia Romagna, dove il leader leghista ha tenuto un comizio. Antonio Matrone vive nelle vicinanze e avrebbe approfittato di quell’occasione per incontrare il numero uno del Carroccio. Uno scatto che ovviamente ha scatenato feroci polemiche.“Il segretario della Lega ci dica se la foto è stata scattata quando era ministro, se è davvero amico di Michele Matrone ed i suoi rapporti con lo stesso”. Lo chiedono Andrea Caso e Francesco Urraro, membri campani della commissione parlamentare Antimafia, con la portavoce Virginia Villani della commissione Lavoro alla Camera. La loro richiesta di chiarimento è stata appoggiata dal presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra, che a sua volta ha chiesto chiarimenti sullo scatto.

La polizia si ribella a Salvini: “Tante promesse, zero fatti. Ci ha preso in giro”