Interni

“Dopo gli sgombri, dove mandiamo i rom?”. E Salvini tace. E tace. E tace…

Un’occasione per ribadire la sua linea dura sul tema dell’immigrazione. Per mandare ancora frecciate al veleno contro Virginia Raggi. Ma anche per finire nel mirino degli utenti per quella che è stata già definita come una gaffe bella e buona. Non si è fatto mancare niente Matteo Salvini, ospite di Floris a DiMartedì, su La7. Un’occasione per tornare sulla situazione romana, dove negli ultimi mesi si sono vissuti momenti di tensione in vari quartieri. E per attaccare ancora la sindaca Cinque Stelle.

“Io posso fare tante cose per Roma – ha esordito Salvini – mettere più telecamere, mandare più agenti, liberare i palazzi dei Casamonica, sgomberare i campi rom. E però se a Roma non svuotano i tombini, se la metropolitana è ferma, se le foglie otturano i tombini non sarà mica colpa mia”. La conversazione si è poi spostata sulle recenti proteste della popolazione contro la presenza di alcuni rom, con il vicepremier a ricordare come tanti di loro vivano come cittadini normale, “a fronte di 20mila che vogliono campare sulle spalle degli altri”.
“E questi dove li mette” ha chiesto a quel punto Floris. A quel punto è iniziato un lungo batti e ribatti con Salvini a ribadire di aver chiuso i campi e il conduttore a chiedere come agire verso queste persone che continuano a rifiutare di adeguarsi ai canoni della società che li circonda. “Devono cercarsi un lavoro, una casa”, “E se non lo fanno?”. A quel punto l’imbarazzo del leader della Lega si è fatto evidente.

Quando Floris ha continuato a incalzarlo, chiedendo come Salvini avesse intenzione di gestire le persone che provengono dai campi rom sgombrati, il leader della Lega non ha saputo rispondere. Prima cambiando argomento, parlando di aumenti di pene per gli spacciatori. Poi limitandosi a dire “chi ha diritto alla casa avrà una casa, gli altri tanti saluti”. “Tanti saluti dove?” ha chiesto Floris a quel punto. Risposta? Nessuna.

Il sociologo De Masi: “Pd alleato dei 5S, solo così si può sconfiggere Salvini”