People

Scontro tra titani in Senato: il botta e risposta Salvini-Toninelli tra insulti e assurdità

Altro avvincente capitolo della saga “Scontri tra titani”. I due protagonisti in campo sono stati di nuovo Salvini e Toninelli, due pezzi da novanta. L’ultimo botta e risposta non è stato a mezzo stampa o via social, ma direttamente in Aula. A sferrare il primo attacco è stato il leader della Lega che, rivolto ai 5 Stelle, ha detto: “Smettetela di terrorizzare e tenere chiusi in casa gli italiani, che vogliono vivere, lavorare, amare e sperare senza distanziamento sociale”. Così il senatore e segretario della Lega Matteo Salvini ha concluso il suo intervento in Senato attaccando il governo per la proroga delle misure anti-Covid fino al 31 luglio.

Poi Salvini ha aggiunto: “Il Covid è stata un’emergenza ospedaliera che oggi, lo dicono i numeri, è finita”. A quel punto ha preso la parola, per replicare, il senatore del M5s Danilo Toninelli. “Qualcuno sembra aver dimenticato cosa sia successo in Italia da febbraio a oggi – ha ribattuto il pentastellato -. Sfruttare le paure dei cittadini facendogli credere falsamente che li vogliamo nuovamente rinchiudere in casa è un atto vile e becero che descrive le persone che l’hanno dichiarato”.

Qualche giorno fa, invece, altro scontro tra i due sulla questione Autostrade. “Oggi mi chiedo come abbiamo potuto allearci con un personaggio squallido e volgare come Salvini. Più Salvini mi attaccava sulle infrastrutture più era chiaro che stava difendendo potentati come i Benetton”. A lanciare il guanto di sfida in questa circostanza era stato Toninelli. L’ex ministro dei trasporti pentastellato, dai microfoni di Radio Cusano Campus commentava così l’ex alleato dopo il parere della Consulta sulle concessioni ad Aspi per il Ponte di Genova.

Secca anche quella volta la replica di Salvini: “È falso quello che dice Toninelli. Io non mi sono mai opposto. Ho sempre detto: se ci sono gli estremi si revoca, se non ci sono gli estremi si proroga. Sono loro che da due anni non decidono cosa fare”, ha detto Matteo Salvini a Radio Anch’io.

 

Ti potrebbe interessare anche: Autostrade, raggiunto l’accordo: vince la linea di Conte. Fuori i Benetton, entra lo Stato