People

Positivo al Covid va in spiaggia e gioca a beach volley. Il sindaco: “Lo denuncio”

Scoppia la polemica a Santa Severa , sul litorale laziale, per un caso di positività al Covid-19 in uno stabilimento, il ” Lydo”, ora chiuso per coronavirus. “Purtroppo – spiegano i gestori dell’attività balneare a Repubblica – un nostro cliente, venuto in spiaggia solamente nella giornata del 17, è risultato positivo. Risultato? In maniera precauzionale, ci sentiamo in dovere di chiudere la struttura per effettuare una sanificazione straordinaria di tutte le attrezzature e di tutti gli ambienti e soprattutto per far effettuare ai nostri collaboratori il tampone”.

Ma ad essere più arrabbiato di tutti con questo cliente è il sindaco, Piero Tidei: “Lo denuncerò alle autorità competenti. È un fatto gravissimo – spiega il primo cittadino di Santa Marinella e Santa Severa – perché il signore, dopo aver ammesso di aver fatto il tampone e di essere in attesa del risultato, si è vantato di essere andato in spiaggia a giocare a Beach Volley e poi allo stabilimento il Lydo. Un fatto increscioso, di grande inciviltà: la legge parla chiaro, dopo aver fatto il tampone in caso sospetto bisogna stare in quarantena: è chiaro che è un atto che va denunciato alla pubblica sicurezza”.

E ora? “Ho messo a disposizione dei clienti del Lydo – continua Tidei – la spiaggia di uno stabilimento del Comune. Un piccolo gesto di solidarietà che punta a non far perdere la vacanza a chi ha scelto Santa Severa come meta di relax”. Al Lydo affermano che il cliente positivo non ha avuto contatti diretti né con il gestore né con lo staff ma la psicosi aumenta. Già perché nei giorni scorsi sono stati riscontrati altri casi a Civitavecchia e, soprattutto, tre a Santa Marinella come ha dichiarato la Asl Roma 4, che ha aggiunto: “Due di questi casi sono stati riscontrati con tampone per ingresso in sala parto”. Si tratta evidentemente di casi asintomatici, riscontrati per puro caso. E il fatto alimenta ovviamente la paura che ci siano sulla costa altri casi non scoperti.

“Le attività balneari – spiegano però al Comune di Santa Marinella Santa Severa – adottano tutte le generali misure di sicurezza relative all’igiene personale e degli ambienti e del distanziamento fisico”. Il posizionamento degli ombrelloni deve avvenire assegnando ad ogni ombrellone una superficie pari a 10 mq. E il concessionario dello stabilimento balneare dovrà curare la perfetta tenuta delle aree.

 

Ti potrebbe interessare anche: Derubati in viaggio di nozze in Puglia, Conte telefona alla coppia e dona 500 euro