Interni

Scandalo delle coop, Soumahoro si autosospende dal Gruppo parlamentare

“Con la massima libertà, Aboubakar Soumahoro ci ha comunicato la decisione di autosospendersi dal gruppo parlamentare di Alleanza Verdi Sinistra”. Lo dichiarano in una nota congiunta Angelo Bonelli, co-portavoce Europa Verde e deputato Avs, Nicola Fratoianni segretario di Sinistra Italiana e deputato Alleanza Verdi-Sinistra (Avs) e Luana Zanella, presidente del gruppo parlamentare Avs.

Aboubakar Soumahoro

“Rispettiamo questa scelta che, seppur non dovuta, mostra il massimo rispetto che Aboubakar Soumahoro ha delle istituzioni e del valore dell’impegno politico per promuovere le ragioni delle battaglie in difesa degli ultimi che abbiamo sempre condiviso con Aboubakar”, ha proseguito Bonelli, che ieri aveva definito come molto gravi le accuse e che fosse stato Soumahoro avrebbe rimesso l’incarico.

Non trapelano ancora dichiarazioni ufficiali dal deputato fondatore della Lega Braccianti, che però avrebbe detto di voler avviare una battaglia legale e di voler rispondere punto su punto alle accuse ricevute.

L’appello del deputato Soumahoro a tutti i parlamentari di sinistra
Soumahoro in parlamento

Soumahoro ha cercato di giocare di anticipo sullo scandalo montante circa le cooperative a Latina e Foggia gestite dalla moglie e dalla suocera, che ieri è finita nel registro degli indagati. Con l’aumentare del numero di denunce, è stato fatto diverse volte il suo nome come persona al corrente di almeno una parte dell’accaduto. In particolare, secondo i sindacalisti e i vertici della Caritas foggiana era al corrente di una gestione non trasparente dei fondi ricevuti.

Torna su