Interni

Reddito di cittadinanza, Fdi accusa M5S: “Insegnate ai giovani a vivere di elemosina”

Quando si discute di reddito di cittadinanza la temperatura delle aule parlamentari si fa sempre bollente. Stavolta a scatenare la bagarre è il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea De Bertoldi, nel corso del suo intervento a Palazzo Madama sul ddl Concorrenza, nella veste di segretario della Commissione Finanze e Tesoro. L’attacco al reddito di De Bertoldi è talmente duro da suscitare la reazione furiosa di tutto il M5S, ma anche di altri senatori.

Scontro in Senato sul reddito di cittadinanza

A provocare il putiferio è proprio l’intervento del meloniano De Bertoldi, che viene interrotto più volte dalle urla di disapprovazione provenienti dai banchi pentastellati. “Vergognati e lascia parlare la gente”, sbotta a un certo punto De Bertoldi rivolgendosi al collega Alberto Airola del M5S, anche lui tra i suoi più rumorosi contestatori. “Il M5S insegna ai giovani a vivere di elemosina di Stato. Cancelliamo subito il reddito di cittadinanza”, affonda ancora il colpo il senatore di Fdi.

A quel punto la situazione si fa ancora più incandescente. Interviene nel dibattito anche l’ex grillino Emanuele Dessì, da poco passato nel Partito Comunista di Marco Rizzo. Dessì è talmente agitato che la presidente di turno dell’Aula di Palazzo Madama, Anna Rossomando, è costretta a minacciarlo: “La smetta o sono costretta a farla allontanare”. Mentre il Senato è ormai quasi incontrollabile, riprende la parola con coraggio De Bertoldi. “I giovani non devono andare a fare i parassiti per 800 euro, ma abbiano il gusto del lavoro”, tuona suscitando applausi e proteste.

“Vorrei proporre al governo di mettere da parte queste riforme di Serie C e di farne una davvero seria e cioè di cancellare il reddito di cittadinanza investendo queste risorse nelle politiche attive del lavoro, nelle imprese e nell’educazione dei giovani al lavoro. – conclude De Bertoldi – Fratelli d’Italia starà sempre dalla parte dell’Italia, degli italiani e delle imprese che vogliono lavorare per far crescere la nostra Nazione. Mi auguro che il governo abbia finalmente il coraggio di fare lo stesso”.

Potrebbe interessarti anche: Reddito di cittadinanza, Renzi: Salvini e Di Maio volevano eliminare povertà, sono da Tso”

Torna su