Social

Scontro social tra Rula Jebreal e Sandra Amurri: “Ti denuncio”

Rischia di finire in tribunale lo scontro social tra Rula Jebreal e Sandra Amurri. La giornalista italo-israeliana accusa la collega di non essere capace di fare il suo mestiere. Per questo motivo la Jebreal si spiega perché la Amurri difenda sempre il collega russo Vladimir Solovyev durante i talk show italiani in cui il conduttore amico di Vladimir Putin viene invitato. È il caso soprattutto di Non è l’Arena, dove Sandra Amurri nelle ultime due puntate ha difeso con forza Solovyev dalle accuse degli altri ospiti. Lei decide di rispondere minacciando azioni legali.

Rula Jebreal

“La credibilità di chi è stata prima sanzionata dall’Ordine dei giornalisti perché ha manipolato una intercettazione e poi condanna in sede penale. – Rula Jebreal attacca così su Twitter Sandra Amurri – Ecco il giudizio dei giudici italiani: di scarsa credibilità soggettiva e professionale. Si capisce perché va d’accordo con Solovyev”. Accuse che provocano l’immediata reazione della collega: “Ho dato mandato al mio avvocato di difendere la mia credibilità e onorabilità dalle affermazioni di Rula Jebreal”.

“Secondo Sallusti sembra che Solovyev se lo sia fatto da solo l’attentato”, dichiarava la Amurri a Non è l’Arena domenica 1 maggio parlando del presunto attentato sventato a Mosca contro il conduttore tv russo. “Noi siamo un Paese dove anche l’attentato all’Addaura abbiamo detto che Falcone se lo era fatto da solo”, insisteva la giornalista lanciandosi in un paragone con l’attentato subito dal giudice Giovanni Falcone nel 1989. “Però non mischierei le situazioni”, la bacchettava Giletti.

“Io trovo invece anche molto grave che ad un giornalista venga impedito di venire in Italia. Gli vengano sequestrate due ville. E venga sottoposto a sanzioni da parte dell’Unione europea solo perché lavora per la tv di Stato. – proseguiva però la Amurri – Noi in Rai li dovremmo sanzionare tutti visto che sono tutti lottizzati”. “Su questo sono assolutamente d’accordo con te. Solovyev si è comprato le case. Non capisco perché debba essere sanzionato”, le dava ragione il conduttore.

Potrebbe interessarti anche: Santoro risponde a Rula Jebreal: “Dice che difendo Putin? Lei frequenta i potenti”

Torna su