Cronaca

Serial killer di Roma, individuato un uomo

Un pregiudicato sarebbe già stato fermato dagli inquirenti di Roma. Alcuni video delle telecamere di sorveglianza sembrano inchiodare il presunto serial killer che nell’arco di poche ore, giovedì scorso, ha ucciso tre prostitute, due donne di origine asiatica e una persona trans proveniente dalla Colombia, tutte nel quartiere Prati.

La scientifica al lavoro sui luoghi dei delitti di giovedì al quartiere Prati di Roma

Un uomo è stato ripreso dalle telecamere dell’area tra via Durazzo e via Riboty. Secondo quanto scrive Il Messaggero, gli agenti della squadra mobile avrebbero anche ascoltato una testimone chiave, una donna di nazionalità cubana che sarebbe uscita con l’assassino dopo i delitti: “Mi ha detto di avere ucciso tre donne”, ha dichiarato.

Una telecamera era presente anche nell’appartamento della trans colombiana uccisa nel seminterrato di via Durazzo, Martha Castano Torres.

Tra le prove contro il sospettato anche la sua eventuale partecipazione a una chat di una piattaforma d’incontri che la colombiana utilizzava per i suoi appuntamenti.

Sono ancora da individuare le generalità delle donne asiatiche uccise.
A incastrare l’uomo attualmente bloccato dalla polizia ci sarebbero anche evidenti tracce di dna, mentre non ci sono tracce dell’arma o delle armi dei delitti.

Torna su