Settimana delle culture digitali: dal 9 in tutta Italia la terza edizione

Giunge quest’anno alla terza edizione la Settimana delle Culture Digitali, iniziativa promossa dalla Rete Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School che riunisce oltre 70 soggetti tra università, enti di ricerca nazionali, istituti di cultura, associazioni e altre organizzazioni. L’edizione 2018, che si terrà in tutta Italia a partire da lunedì 9 aprile fino al 15 aprile, è dedicata alla figura del Prof. Antonio Parodi: figura di spicco del mondo scientifico, viene ricordato come fervente promotore della diffusione delle scienze. Fu Ministro dell’Università e della Ricerca e già dal 1991 si fece promotore della Settimana della cultura scientifica. L’idea di dedicare la Settimana dell Cultura Digitale a questa figura significa dare continuità tra il grato ricordo per una vita interamente dedicato alla cultura scientifica e l’attuale apertura verso il paradigma digitale che sempre di più e più profondamente, influisce sul nostro modo di vivere e pensare la cultura. Il tema di quest’anno è stato riassunto con la frase “I giovani titolari dell’Europa”: lo scopo comune è rispondere al bisogno di formazione sulle competenze da parte degli operatori dei settori patrimonio culturale, arti e scienze umanistiche, trasformare la domanda da potenziale ad attuale, ottimizzare il contesto di mercato, orientando le scelte politiche in Italia e in Europa sulla base delle più avanzate attività di ricerca e innovazione.

digital_transformationSettimana della Cultura Digitale: il programma, in cosa consiste

Un programma ricco ma sopratutto la possibilità di discutere del mondo digital sotto un diverso punto di vista. Un evento che coinvolge tutto lo stivale e che rappresenta una possibilità molto importante specialmente per i giovani che sono nativi digitali e che nel digitale cercano il loro futuro. L’aspetto più interessante poi è la territorialità della SCUD2018 che sarà protagonista con diversi eventi in tutta Italia. L’idea dunque è quella di coinvolgere il maggior numero di persone con questa iniziativa. Ma in cosa consiste esattamente la Settimana delle Culture Digitali? Si tratta di una 7 giorni, dal 9 al 15 aprile, che prevede un programma molto ricco con convegni, seminari e iniziative di orientamento, laboratori aperti, performance e ogni altra manifestazione o forma di comunicazione suggerita dalla creatività dei proponenti, purché efficace in funzione dell’obettivo di divulgare una seria cultura digitale di base. In parallelo alla Settimana delle culture digitali, viene promosso anche il concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano culture digitali” rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado.

digital innovation specialistEventi in tutta Italia nel segno delle culture digitali

Dal 9 al 15 aprile dunque aprite il calendario e segnate attentamente tutti gli eventi che la terza edizione della Settimana delle culture digitali propone. Sul sito dedicato a questa iniziativa è consultabile una mappa interattiva su cui è possibile visualizzare tutti gli eventi in programma con la geolocalizzazione e il dettaglio di quello che verrà proposto. Al momento sono disponibili 46 eventi programmati in tutta Itali. È possibile inoltre proporre il proprio evento, complicando un apposito form online. Non vi rimane dunque che prepararvi a partecipare ad una di queste iniziative: sicuramente si tratta di un’iniziativa molto interessante e da non perdere su una tematica di grande interesse.

Leggi anche: Costruire la resilienza sul lavoro

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.