People

Vergognoso Sgarbi contro Parenzo in diretta: “Ebreo! Ti piace prenderlo nel c**o”

Il senso della misura, questo sconosciuto. Ma a dirla tutta, tutti quanti si sono abbastanza stufati di questo personaggio-Sgarbi sempre su di giri, sempre così banalmente volgare, così scontato, così caricaturale. Ogni volta va in scena a recitare la peggiore parte di sé stesso. L’ultima, vergognosa, performance è stata a “La Zanzara”, il noto programma radiofonico in onda su Radio 24. Il motivo del contendere? Silvia Romano. La vittima dei suoi insulti irripetibili? Parenzo. Come riporta Dagospia, che ha seguito attentamente il teatrino, “Sgarbi raggiunge il nuovo record di insulti: 96 in quindici minuti”. Parenzo ha iniziato sostenendo: “Questa volta ti sbagli, lei è una vittima. Vedi troppe serie tv”. E Sgarbi attacca: “No, è complice dei terroristi, potrebbe indossare una cintura piena di dinamite”. La follia.

Poi il “critico d’arte” sbrocca: “Terrorista, imbecille, povero cretino, povero idiota, povero scemo, idiota, amico dei terroristi, finto ebreo, pompinaro di merda…”. Queste sono solo alcune delle delicatezze di Sgarbi, che rivela così, a quanti ancora si lasciano ammaliare dalla sua costruitissima posa da intellettuale e critico d’arte, tutta la sua misoginia, la sua omofobia, il suo razzismo spiccio. E quell'”ebreo” usato a mo’ d’insulto, una roba da mettersi le mani nei capelli. In quindici minuti di intervista a “La Zanzara” su Radio 24, Vittorio Sgarbi ha raggiunto il record mondiale di insulti. Ben 96 quelli rivolti a David Parenzo sulla vicenda di Silvia Romano.

Sgarbi difendeva la sua tesi, cioè quella di “arrestare” la Romano per concorso esterno in terrorismo, “complice dei terroristi”. Mentre Parenzo lo criticava. Per Sgarbi in questo momento lei (Silvia Romano, ndr) non è vittima, ma complice: “Se tu fai propaganda per loro, vuol dire che sei pronta a fare quello che ti chiedono, compreso mettersi una cintura di dinamite”. E ancora: “Bisogna fare prevenzione, c’è il rischio che venga utilizzata da una banda terroristica per mettere in difficoltà l’Italia”. E la conversione di Silvia Romano è “come andare a cena con Totò Riina e dire che è stato corretto, gli amici dei terroristi devono andare in galera”.

Parenzo a quel punto frena questo fiume in piena: “Stavolta ti è uscita male”, ma Sgarbi, ormai partito in quarta, rincara la dose: “E tu sei un cretino, un finto ebreo”. Quindi la sequela di attacchi, invettive e insulti rivolti a Parenzo, di cui Dagospia rilascia il tabellino: “Terrorista (1), Imbecille (1), Povero Cretino (11), Povero idiota (14), Povero scemo (11), Idiota (4), Cretino (3), Incapace totale (1), Povero deficiente (3), Amico dei terroristi (11), Amico della mafia (3), Povero terrorista coglione (1), Falso ebreo/finto ebreo (3), Leccaculo (2), Delinquente (1), Rinnegato (7), Pompinaro di merda (1), Ami prenderlo nel culo (1), Ignorante (3), Sei finito (1), Fuori dai coglioni (5)”.

 

Ti potrebbe interessare anche: Altro scontro Salvini-Meloni: ora si litigano la piazza per le proteste del 2 giugno