Lifestyle

Sky e Netflix, l'accordo tra i due colossi sfida Amazon

L’accordo è stato siglato. Sky e Netflix si uniranno in una sola piattaforma per offrire più servizi e meno costi agli utenti. Per sbaragliare la concorrenza, i colossi dell’intrattenimento hanno concluso una partnership che interesserà prima la Gran Bretagna e l’Irlanda, poi arriverà in Germania, in Austria e infine in Italia. Non è ancora stato precisato il costo dell’abbonamento, ma presumibilmente si tratterà di una cifra minore rispetto alla somma dei due.

Sky e Netflix hanno deciso di fare questo passo non solo per unire i contenuti di entrambe le piattaforme e formandone quindi una più completa e concorrenziale, ma rappresenterà una vera sfida ad Amazon, che sta cercando con tutti gli strumenti più utili di guadagnare terreno nel settore.

Leggi anche: Netflix: sette passi per la leadership dello streaming

Bright-netflixInnovazione tecnologica e culturale

Reed Hastings, CEO di Netflix, si è dimostrato entusiasta dichiarando che “grazie a questa nuova partnership e allo straordinario catalogo di contenuti originali Netflix da tutto il mondo, i clienti Sky potranno avere accesso diretto e godersi il meglio dell’intrattenimento su una sola piattaforma”.

Di certo gli appassionati non vedranno l’ora, ma l’accordo tra i due media entertainement mira a coinvolgere un maggior numero di persone, che ancora non sono abbonate ai servizi in esclusiva.

Il pubblico, sempre più attento a contenuti di qualità, desidera ricevere la migliore offerta già selezionata.

Altrettanto entusiasta della collaborazione si dimostra l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, che commenta: «Siamo di fronte a una tappa rivoluzionaria nel nostro percorso di innovazione tecnologica e culturale che oggi può accelerare grazie agli investimenti ed alle sinergie sviluppate a livello di gruppo».

Leggi anche: Amazon Prime: 10 servizi gratuiti inclusi nell’abbonamento

netflix
I numeri di Netflix e il commento di Derroch

Netflix ha chiuso l’ultimo trimestre del 2018 con 8,33 milioni di abbonati in più, confermando una percentuale di crescita del 9% sulle quotazioni in borsa.

D’altronde serie originali Netflix come The Crown, Stranger Things o il film Bright hanno registrato il record di show più visti in streaming su una ricerca a livello globale.

Della partnership ne è soddisfatto anche il CEO del gruppo Sky, Jeremy Derroch. Ha infatti affermato che: «Riunendo i contenuti Sky e Netflix sotto lo stesso tetto, al fianco dei programmi targati HBO, Showtime, Fox e Disney, stiamo rendendo l’esperienza di intrattenimento ancora più semplice e immediata per i nostri clienti».
Leggi anche: Netflix amplia la sua offerta e chiude il 2017 in positivo
sky-q-2

Monopolio pay tv e streaming

La collaborazione futura tra Sky e Netflix offrirà dunque la possibilità a milioni di utenti di un accesso diretto a Netflix attraverso la piattaforma Sky Q: ”creando un pacchetto TV di intrattenimento ad hoc, che per la prima volta raggrupperà sotto lo stesso tetto i contenuti Sky e Netflix. Il servizio di Netflix include centinaia di ore di contenuti Ultra HD che andranno ad aggiungersi alla ricca programmazione Ultra HD di Sky».

Si tratta un accordo che oltre a sfidare la piattaforma Amazon tenta di acquisire il monopolio sulla visione pay tv e streaming mondiale, sbaragliando la singola concorrenza dei vari paesi in un colpo solo.