Tecnologia

Sky Q: contenuti disponibili in ogni momento e su qualsiasi Tv della casa

La nuova e innovativa piattaforma di casa Murdoch

Sky Q è un nuovo ecosistema promosso dall’azienda leader della pay Tv per consentire ai propri abbonati di usufruire in modo del tutto innovativo dei servizi visivi, superando i limiti imposti dalla Tv c.d. ”tradizionale”. La svolta compiuta da Sky può essere definita epocale, perché del tutto nuova e in grado di spazzar via, con un solo colpo, i difetti dell’originaria pay Tv e la pochezza dell’offerta delle piattaforma digitali.
Difatti, Sky Q combina la digitalizzazione con un catalogo che ha ben pochi rivali e mixa streaming, digitale terrestre e Tv satellitare. L’apripista a questa nuova modalità di fruizione dei contenuti video l’ha fatto Netflix, ma la bravura di Sky è stata non solo di seguire a ruota la piattaforma ideata dall’azienda californiana, ma di implementarla al meglio per tutti coloro che, alla visione online, preferiscono quella sulla Tv di casa.

Come funziona?

Sky Q consta di due box: Q Platinum e Q Mini. Il primo va allacciato alla Tv principale ed è deputato a fungere da “server”: riceve i contenuti video, sia da internet che dal satellite e dal digitale terrestre; registra gli stessi, riuscendo a memorizzare fino a 5 canali contemporaneamente grazie a un hard disk con capienza pari a 1.000 ore di video; distribuisce i contenuti memorizzati sulle altre Tv di casa (fino a 4).
Quest’ultimo passaggio è reso possibile dal secondo box, il Q Mini, che va allacciato a un televisore ”secondario” e non necessita né di antenna terrestre né di quella parabolica. Tutto ciò
si traduce nella possibilità di vedere fino a 5 programmi diversi contemporaneamente, ma anche di interrompere la visione e riprenderla in un secondo momento, di vedere il contenuto quando si vuole (e non solo durante la messa in onda) e nella Tv che si preferisce.

sky-q-3Una tecnologia d’avanguardia

Sky Q garantisce una completa continuità di fruizione. Oltre alle Tv di casa, sono abilitati ad interagire con la piattaforma anche i device mobili, quali tablet e smartphone, per mezzo di una specifica app (Sky Go). I due box, Q Platinum e Q Mini, se esternamente si presentano con un chassis elegante e minimal, al loro interno contengono un vero e proprio arsenale tecnologico, con 16 turner, 2 TB di memoria e un HD da 50 Mhz.
Il box principale del pacchetto consentirà di provare un’esperienza visiva ancor più multimediale e interattiva grazie alla visione in 4K HDR, che sarà disponibile nel 2018 e, inizialmente, solo per le partite di UEFA Europa League. Cosa molto importante: la svolta compiuta da Sky si avvale di una tecnologia d’avanguardia ma l’utilizzo di questa nuova piattaforma è semplice e alla portata di tutti.

Come avere il nuovo pacchetto Sky e quanto costa

Sky Q si richiede accendendo al sito di Sky e la sua attivazione ha tempi variabili a seconda se si è già clienti dell’azienda o meno. Anche il prezzo varia, sia in base al numero di Q Mini che si intendono attivare sia alla propria “anzianità” in veste di cliente Sky: se si ha attivato un abbonamento da più di 6 anni, il canone mensile è pari a 4 euro, mentre per la nuova clientela il costo sale a 15 euro.
Per tutti vi è anche un costo fisso per l’attivazione, pari a 199 euro, per il Q Platinum e un Q Mini, maggiorato di 69 euro una tantum per ogni box secondario in più. Le tariffe di Sky Q premiano quindi i clienti affezionati anziché quelli nuovi che, però, potranno godere di offerte promozionali per l’attivaizone dell’abbonamento classico a Sky, necessario per poter usufruire della piattaforma innovativa Q nonché della visione prossimamente disponibile in 4k HDR.
Leggi anche: Diritti tv, Sky top nella programmazione sportiva
sky-q-3