Lifestyle

Smau Bologna R2B, in mostra oltre 40 startup e 50 laboratori di ricerca

Il 7 e 8 giugno al padiglione 33 di Bologna Fiere 40 startup, 50 laboratori e centri di Ricerca, insieme a player del digital come Cisco, Intesa Sanpaolo, QVC, SAP, Seeweb, e TIM presenteranno, nell’ambito di Smau Bologna | R2B, la propria offerta di innovazione pronta per supportare il rinnovamento e la trasformazione delle imprese emiliano – romagnole. Le innovazioni presentate tra gli stand, nell’ambito degli speed pitching e di Innovat&Match, gli eventi di brockeraggio B2B organizzati dal Consorzio SIMPLER, Enterprise Europe Network, la più grande rete internazionale a supporto delle PMI, saranno dedicate ai più svariati settori dell’economia: dalle biotecnologie all’industria 4.0, dall’ICT alle Smart Communities  fino alla gestione ambientale e del territorio.

I temi dell’edizione 2018

I temi principali dell’edizione di quest’anno saranno Big Data con un approfondimento sull’Industria 4.0 a cui sarà dedicato il convegno di apertura che presenterà alcuni insediamenti industriali e tecnologici all’avanguardia a livello regionale e nazionale e le competenze richieste dal futuro tra Humanities e tecnologie con un confronto tra esperti internazionali, imprese e mondo della formazione. Tra gli ospiti Scott Hartley, venture capitalist e autore del volume “The fuzzy and the Techie”. Ancora si parlerà di economia circolare con un focus sul Piano della Commissione Europea, le nuove normative che rappresentano anche una spinta all’innovazione del settore; di innovazione sociale e di politiche di impatto, di cultura e rigenerazione urbana e di cambiamenti climatici. Al centro del dibattito dei due giorni anche il tema dell’Open Innovation, come modalità con cui le imprese più moderne rispondono oggi alle loro esigenze di ricerca e sviluppo, attraverso l’incontro con attori economici esistenti, in primis con le startup innovative e il relativo ecosistema di incubatori e acceleratori. Proprio l’Open Innovation sarà al centro di diverse iniziative, tra cui la realizzazione di un tavolo di lavoro organizzato da Seeweb che ospiterà un confronto tra i principali esponenti dell’innovazione del territorio sul tema del company rebuilding. Antonio Baldassarra CEO di Seeweb, insieme a Giandomenico Sica , founder di DHH, hanno dato vita ad una Joint venture  “CloudSeed” attraverso la quale dedicarsi alle startup che hanno mancato la sfida della crescita veloce e della raccolta dei capitali, ma hanno dei progetti interessanti e innovativi, nonché delle persone valide al loro interno. Un vero e proprio piano di company rebuilding finalizzato a costruire un nuovo percorso di successo per queste realtà che potranno essere selezionate nell’ambito di Smau Bologna.

Il programma di Smau Bologna

Nella prima giornata di Smau Bologna| R2B le tre startup considerate più pronte per il mercato riceveranno il Premio Lamarck. Ospite dell’evento il Resto del Carlino consegnerà il Premio Speciale per l’Innovazione “Made in ER” ad una startup dell’Emilia Romagna. Nel programma dei Live Show, spazio anche al tema dell’Open Innovation che sarà affrontato da primari protagonisti del panorama dell’innovazione italiano e dell’Emilia-Romagna: Aster, dPixel, Italia Startup, Confindustria Piccola Industria, Intesa Sanpaolo, DHH, Mindsetter, QVC e da aziende del territorio che hanno realizzato progetti di Open Innovation al proprio interno, come Interporto di Bologna, Fondazione ANT, INAIL, ERG. Tra i casi di successo raccontati anche il Progetto LOGISANA, promosso dal Comune di Bentivoglio di cui Fast Freight Marconi, Interporto di Bologna e Istituto Ortopedico Rizzoli, uniti in un’Associazione Temporanea di Scopo, sono i soggetti attuatori. L’obiettivo primario del progetto è creare infrastrutture a supporto di imprese consolidate e start-up che intendono inserirsi nella logistica dei servizi sanitari, al fine di creare nuovi modello di business e razionalizzare i processi distributivi dei prodotti farmaceutici e dei campioni biologici. Venerdì 8 giugno  dalle 14.30 alle 15.30 nella Saletta VIP del pad. 33 si terrà il Caffè delle Reti di AssoretiPMI è un momento informale di incontro e di networking aperto a tutti,  Reti di Imprese e chiunque, Imprese e Professionisti, sia interessato al tema dell’aggregazione delle Imprese. In questa edizione le luci saranno puntate sul tema delle Reti di Impresa per l’Export, con la testimonianza diretta delle reti e degli esperti di mercati internazionali.

Leggi anche: Torino Mini Maker Faire, una due giorni dedicata a maker, startup innovative, studenti, professionisti del settore e appassionati