Social Media

Snapchat aggiornamenti 2018: introdotta la video-chiamata di gruppo e novità sull'algoritmo delle Stories

Snapchat ha introdotto il cambiamento più significativo del suo rinnovamento 2018 con un aggiornamento disponibile su alcuni profili. È stato inserito, da qualche ora, l’algoritmo che mostra cronologicamente le stories su Snapchat. Questo aiuta gli utenti vedere cosa sta succedendo con gli amici della propria rete in quel preciso istante. Potrebbe essere utile se si vuole scoprire quali amici sono liberi di uscire o se c’è una festa a cui potersi unire. Gli utenti di Snapchat vedono le storie in modo cronologico con un design diverso: sono disponibili solo le schede “Storie” e “Tutte”, sia il design in cui sono presenti schede “Storie” e “Chat separate”. Ma l’ordine cronologico dà la priorità alle persone che pubblicano frequentemente che rischiano di far scomparire dalla propria rete le persone per cui si ha maggiore interesse.

snapchat-milioni-utentiPerché cambiare l’algoritmo delle Storie di Snapchat

Il passaggio di Snapchat verso questo ordine algoritmico nella sua grande ristrutturazione assicura, al tempo stesso, che le persone di cui si è visto il maggior numero di Stories o con cui si è chattato con più frequenza, saranno mostrate sempre in alto così da avere meno possibilità di perdersi i loro contenuti. Questo aggiornamento è simile a come il feed di Facebook ha funzionato per molto tempo e come Instagram ha iniziato a classificarlo da due anni a questa parte. Il passaggio a questa versione cronologica, del resto, ha aiutato Instagram e Twitter a stimolare la crescita ed è probabilmente il motivo per cui Snapchat lo ha reso parte della redifinizione. La società ha visto una crescita giornaliera degli utenti attiva dal 17% al 3% al trimestre dopo il lancio di Instagram Stories e Facebook. Snapchat ha visto aumentare la crescita dopo aver iniziato a ridisegnare l’app con il nuovo algoritmo nell’ultima parte di 2017. Per gli utenti di Snapchat più esigenti che controllano i propri profili costantemente, l’aggiornamento di oggi è stato accolto con gioia e gratitudine.  Ma abbandonare l’algoritmo potrebbe rendere l’esperienza più difficoltosa per gli utenti Snapchat più nuovi e meno coerenti che vogliono entrare e vedere i contenuti più rilevanti invece di dover ordinare persone lontane. Questo potrebbe rallentare la crescita. Essenzialmente, Snapchat potrebbe decidere se preferire gli utenti più coinvolti e fedeli o puntare ad aggiungere altri utenti occasionali.

Snapchat Maps

Inoltre, la società americana Snapchat ha introdotto Esplora, una guida turistica per ciò che accade sulla Snap Map: basterà toccare ‘Nuovi aggiornamenti’ per iniziare il viaggio. Gli aggiornamenti di Esplora si vedono in modo automatico quando gli amici della nostra rete sono in viaggio verso nuove destinazioni o quando visitano un monumento o partecipano ad un grande evento come un concerto. Grazie alla funzione Esplora di Snap Map è inoltre possibile ricevere aggiornamenti su altri avvenimenti che si reputano interessanti come notizie dell’ultim’ora, eventi o tendenze. In tal senso, l’azienda Snapchat, in merito alla tutela della privacy, consente agli utenti di essere liberi di scegliere se condividere la propria posizione su Snap Map: basterà inserire la  modalità Fantasma cosicché gli amici non possano visualizzare la posizione. Esplora su Snap Map, in definitiva, include solamente aggiornamenti degli amici che condividono con noi la loro posizione su Snap Map.

Le chat di gruppo su Snapchat

Ultima grande innovazione di Snapchat in questo primo trimestre 2018 è l’introduzione delle video-chiamate di gruppo. L’azienda americana ha introdotto una nuova funzione di chat di gruppo con video. Questa nuova aggiunta consente di chattare con 16 degli amici presenti nella rete ed effettuare una chiamata vocale con un massimo di 32 persone. Iniziare è semplice: basta toccare l’icona del video nella chat di gruppo o iniziare una chiamata con poche persone e successivamente invitare nuovi amici a unirsi. Snap ha spiegato di avere progettato le chat perché vengono percepite meno distaccate rispetto ad un messaggio SMS e più simili al vero e proprio trascorrere del tempo insieme agli amici. “Per questo motivo quando un amico apre la schermata Chat appare il suo Bitmoji per dire Ehi, sono qui!” ha detto la società, ed ecco perché le conversazioni in Chat non vengono salvate per sempre, in automatico.
Leggi anche: Scopri le nuove funzionalità di Skype per il 2018