Esteri

Soccorso in abito da sposa: infermiera assiste a un incidente nel giorno delle nozze e non esita a prestare aiuto

Aveva appena celebrato il suo matrimonio, quando Rachel Taylor, infermiera 22enne, con indosso ancora l’abito bianco ha assistito ad un incidente stradale. Nonostante lo speciale giorno, l’infermiera dal cuore d’oro non ci ha pensato due volte a fermarsi per prestare soccorso alla vittima. E così sui social è diventata virale la foto che la immortala accovacciata su un marciapiede mentre, con indosso l’abito da sposa, sorregge la testa di una donna dando indicazioni alla polizia intervenuta sul posto.

La coppia di novelli sposi stava rientrando nella nuova casa dopo il matrimonio quando è arrivata sul luogo dove si era appena verificato un incidente stradale. Mentre il marito chiamava i soccorsi, la sposa non si è tirata indietro nonostante l’abbigliamento non proprio adatto e ha soccorso una donna una donna rimasta con la gamba incastrata tra due vetture. L’ha rassicurata fino a quando non è arrivata l’ambulanza. Nella foto si vede come le stringe le spalle, infondendole coraggio. “Dalla ferita si vedeva fino al suo osso” ha raccontato l’infermiera che ha tenuto calma la donna per quasi un quarto d’ora. “Mi è venuto naturale, sapevo cosa fare”.
Un angelo in bianco

“Sono così felice di avere una moglie meravigliosa che si prenderà sempre cura delle persone che ne hanno bisogno, e siamo stati fortunati a essere nel posto giusto al momento giusto per fare la differenza”, scrive su Facebook lo sposo. “È stata fantastica e mi ha aiutato a salvarmi la vita mantenendomi concentrata e calma. E’ un angelo e ha scelto il giusto percorso professionale”, ha commentato la donna salvata dalla “sposa infermiera”.Forse se fosse stato un giorno come gli altri l’accaduto non avrebbe fatto clamore, ma visto che era il giorno del suo matrimonio la foto della sposa infermiera, che soccorre una donna ferita, con il suo bellissimo abito da sposa bianco è diventata virale.

Ti potrebbe interessare anche: 24enne muore per una trombosi: ”A causa del lockdown, trascorreva ore davanti ai videogiochi”