Lifestyle

Superluna, Luna Blu e Luna di sangue. Il 31 gennaio lo spettacolo astronomico più straordinario

Il 31 gennaio assisteremo ad un evento inconsueto, che gli astronomi definiscono come straordinario. Nel solito giorno, o meglio di notte, sarà infatti visibile ad occhio nudo un fenomeno senza precedenti: la Super Luna, che sarà anche Luna Blu e Luna di Sangue.

Di cosa si tratta? Se siete appassionati o anche solo curiosi di vedere un fenomeno astronomico che non accadeva da ben 152 anni, scrivetevi la data e mettetela in agenda.

I più fortunati al mondo saranno gli indonesiani e i neozelandesi, che si godranno lo spettacolo in pieno, ma l’evento sarà ben visibile anche negli Stati Uniti e in Canada.

Leggi anche: Google Lunar Xprize: concorso corsa allo spazio senza vincitori

Supeluna-lunablu

Cosa succederà? Per una particolarissima congiunzione astrale, il 31 gennaio ci sarà la Superluna, ovvero una Luna piena molto vicina al perigeo, il punto di distanza minima tra la Terra e il nostro satellite. L’orbita è ellittica, quindi ci sono momenti in cui la Luna è più vicina alla Terra rispetto ad altri, a circa 358.994 km rispetto ad una media di 384.400 km. Secondo la Nasa, il nostro satellite risulterà più luminoso del 14%.

In Italia e in Europa abbiamo già visto la Superluna durante il mese di dicembre. Il 31 gennaio sarà la terza volta in soli due mesi.
Oltre a questa caratteristica, già di per sé inconsueta e spettacolare, si aggiungerà la cosiddetta Luna Blu. Contrariamente a come si potrebbe immaginare, l’evento non è legato al colore del satellite ma si tratta della seconda luna piena che cade nello stesso mese. Anche questo fenomeno è piuttosto raro, e si verifica ogni . Secondo la tradizione anglosassone si tratterà della cosiddetta Luna di Neve, secondo le condizioni meteorologiche del periodo invernale.

Alla Superluna e alla Luna Blu si aggiunge la terza caratteristica: il 31 gennaio ci sarà anche una piena eclissi totale, ovvero un momento in cui la Terra si trova esattamente in mezzo tra la Luna e il Sole, coprendo la prima in modo totale.

Leggi anche: Polemiche sulla Nasa: scartata l’astronauta afroamericana Jeanette J. Epps

L’eclissi di Luna viene anche definita come Luna di sangue, in quanto oscurata dalla Terra, perde la sua luminosità acquisendo un caratteristico color rossastro.

In Italia quest’ultimo fenomeno non sarà ben visibile, in quanto l’eclissi totale avverrà di giorno, precisamente verso le 17.

L’evento sarà comunque seguibile in diretta dall’Australia e dagli Stati Uniti, entrambi trasmessi dal Virtual Telescope Project.

Ci si potrà inoltre collegare sulla diretta della NASA TV o tramite il live dell’Osservatorio Griffith di Los Angeles. A quando il prossimo evento con le solite caratteristiche? Il 31 dicembre del 2028.