rimediare-errori-lavoro

Sviluppo professionale, fare errori al lavoro: come rimediare in poche mosse

Nella vita lavorativa di tutti i giorni potrebbe capitare a chiunque di fare un errore. Chiaramente è sempre bene prestare una grande attenzione ad ogni mossa e ad ogni azione che si intraprende dal punto di vista professionale ma può capitare che qualcosa vada storto. Non sempre gli errori sono irrimediabili e spesso con alcune accortezze si riesce a risollevare una situazione che sembrava andare in una direzione sbagliata, trasformandola in un successo o comunque è possibile arginare le situazioni più rischiose ed evitare che si ingigantiscano o influenzino nel lungo periodo la nostra carriera. Rendersi conto di aver sbagliato è già di per sé un buon punto di partenza e l’abilità nell’affrontare una situazione, nonostante la gravità, è sintomo di grande maturità e di capacità nell’approcciare il lavoro in modo propositivo. Non bisogna dunque fasciarsi subito la testa ma rimboccarsi le maniche e cercare di risollevare la situazione, per il bene del nostro lavoro e sopratutto della realtà professionale all’interno della quale siamo inseriti. Rimane il fatto che al lavoro si può sbagliare ma esistono anche metodi semplici per poter rimediare: quali sono dunque le mosse più adatte per rimediare ad uno sbaglio? Andiamo a vedere nel dettaglio come potete risollevare ogni tipo di situazione senza uno sforzo eccessivo.

startup-errori-investimentiRimediare ad un errore sul lavoro: non piangetevi addosso, ammettete lo sbaglio e andate avanti

Avete sbagliato e ve ne siete resi conto. Ormai è inutile continuare a rimuginare su quello che avete fatto. Questo non cambierà le cose, non esiste ancora il modo di tornare indietro nel tempo e dunque il passo fatto non si può evitare. Dovete cercare di non pensare che può capitare a tutti di sbagliare, dal manager al semplice impiegato e per questo anche voi siete fallibili. Cercate di guardare il lato positivo, se così si può dire: dagli errori si può anche imparare e per questo dovete subito rimboccarvi le maniche e cercare di trarre beneficio e un insegnamento da quanto è successo. Fondamentale poi è non tergiversare più di tanto: ammettere l’errore è il primo passo per andare avanti, in fretta e con determinazione, cercando di porre rimedio a quanto accaduto. Cercate di non accampare scuse dopo aver fatto un errore. Se questo si è ormai verificato, perdere tempo cercando di scaricare la colpa sugli altri o di trovare una spiegazione del perché si è verificata una determinata cosa non servirà a cancellare quanto accaduto. Dimostratevi invece attivi e volenterosi di trovare una soluzione in breve tempo.

fintech-italia-startupGli errori si pagano, preparatevi alle ripercussioni e lavorate sodo per migliorare

Nel mondo lavorativo bisogna sempre prestare grande attenzione a quel che si fa e ogni azione va intrapresa in modo oculato. Gli errori commessi si pagano, in un modo o nell’altro. Al di là della soluzione estrema, molto spesso un errore può portare anche ad una mancanza di fiducia da parte dei colleghi o del campo nei nostri confronti: in questo caso bisogna essere abili a cercare di ricostruire subito il rapporto. Dimostratevi sempre disposti a superare le difficoltà e in questo caso a voler rimediare a quanto accaduto.

Leggi anche: Leadership: 5 cose che non dovresti mai dire ai tuoi dipendenti

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.