Sviluppo professionale, come guidare un team: leadership nel lavoro di gruppo

L’unione fa la forza. Questo non è solo un modo di dire ma un metodo efficace e una realtà comprovata per portare a termine un determinato lavoro. La forza del gruppo è senza dubbio superiore al singolo e il team Work spesso porta più velocemente ai risultati attesi. Ogni gruppo ha bisogno di un leader a guidarlo e proprio a proposito di questo vogliamo dedicare un po’ di spazio. La leadership é una dote innata che tuttavia si può coltivare sapientemente e che se esercitata bene, può portare a grandi risultati. Un leader può trascinare un gruppo di lavoro e aiutarlo a raggiungere gli obiettivi in modo più rapido. Trovarsi alla guida di un gruppo però non è mai facile e per questo bisogna sempre sapere come muoversi per evitare di generare fratture o situazioni spiacevoli che potrebbero minare la buona riuscita di un progetto. Di seguito vi daremo alcuni consigli per esercitare al meglio la vostra leadership, in modo da ottenere il massimo dai vostri collaboratori senza generare malumori ma anzi riuscendo a stimolarli continuamente nel’inseguire l’obiettivo comune.

Leadership: un passo fondamentale per la crescita professionale

A volte può capitarvi di essere a capo di un gruppo di lavoro per necessità o perché magari nessuno vuole prendersi questa responsabilità, altre volte invece questa situazione sarà il diretto risultato della vostra posizione professionale. Una promozione potrebbe ad esempio catapultarvi in una situazione mai vissuta prima che va affrontata nel migliore dei modi e senza esitazioni. Se il vostro superiore ha deciso di investire su di,voi ci sarà sicuramente un valido motivo e per questo dovrete cercare sempre di fare il vostro meglio. Ricordate che il ruolo che ora ricoprite non è più lo stesso di prima e quindi di conseguenza anche il vostro rapporto con i colleghi sarà diverso: questo non vuol dire che dovrete ergervi su un piano superiore ma allo stesso tempo dovrete stare attenti ai rapporti troppo informali che potrebbero minare la stabilità e la capacità di concentrazione del gruppo. Armonia e spirito positivo sommo sempre ben accetti ma cercare sempre di rendere chiare le gerarchie all’interno del gruppo per evitare situazioni spiacevoli.

Essere sempre propositivi e stimolare i colleghi

Farsi rispettare e rendere chiare le gerarchie non significa però dare ordini. Fondamentale sarà la cooperazione e il gioco di squadra quindi sarà fondamentale da parte vostra cercare di stimolare i colleghi ad essere propositivi. La collaborazione sta alla base del team Work è proprio per questo dovrete cercare di instaurare un rapporto di fiducia reciproca che si basi sopratutto su una comunità di intenti: voler raggiungere lo stesso obiettivo spingerà i membri del gruppo a impegnarsi e a lavorare insieme. Altro elemento fondamentale è la preparazione: se dovete guidare un gruppo dovete assolutamente essere preparati sull’argomento cue si develop affrontare. Un leader preparerato da sicurezza. Infine vogliamo focalizzarci sulla gestione del gruppo: tutti facciamo degli errori ed è giusto rendersene conto ma rimproverare in pubblico chi sbaglia può creare un clima di ostilità: bisogna sempre cercare di lodare i membri del gruppo per quanto fatto mentre gli errori vanno preferibilmente segnalati in forma privata.

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.