Interni

Taranto, Di Maio assicura: “Non ci sarà alcun problema sull’ex-Ilva”

L’Ilva continua a essere un punto dolente nel programma dei Cinque Stelle, un problema irrisolto che ha attirato tante polemiche nei confronti del Movimento in questi ultimi mesi e che continua a pesare sulle spalle dei suoi rappresentanti. Dopo l’ultima visita di due mesi fa, quando era stato duramente contestato da alcune associazioni ambientaliste, Luigi Di Maio è tornato a Taranto insieme a numerosi ministri 5 Stelle per il tavolo sull’ex Ilva.

“Per Taranto abbiamo impegnato 700 milioni di euro finora erano stati utilizzati solo 300 milioni” ha spiegato il vicepremier promettendo che i nuovi progetti per la città porteranno dunque anche nuovi posti di lavoro. Ancelor Mittal intanto ha annunciato la cassa integrazione per 1400 operai dal 1 luglio e ha contestato la fine dello scudo penale votata dal Parlamento.
“L’immunità penale è un problema risolto” dice il capo politico M5S riferendosi all’approvazione del decreto Crescita alla Camera e in particolare dell’emendamento fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle. Le associazioni ambientaliste e i comitati dei cittadini, che due mesi fa erano state invitate al tavolo sull’Ilva, questa volta non sono state convocate. Alcune hanno scelto di manifestare davanti all’impianto tarantino, altre a pochi metri dalla Prefettura: “I 5 Stelle che qui hanno preso tanti voti non hanno più la nostra fiducia”.

“Ogni maledetta sera…”. Robin Williams, spunta solo ora quel dettaglio doloroso sulla sua morte. A 4 anni dal suicidio, è la moglie a rivelare la triste verità: “È stato orribile”