People

Toscani contro Salvini: “Ragiona con la pancia, infatti dalla pancia esce anche…”

“C’è chi ragiona col cervello, e c’è chi ragiona con la pancia. Solo che dalla pancia escono ragionamenti, ma anche tante altre cose”. A dirlo all’Adnkronos è Oliviero Toscani, commentando così le dichiarazioni di Matteo Salvini alla luce dei nuovi sbarchi a Lampedusa, in seguito ai quali il leader del Carroccio ha sollecitato un immediato incontro con il premier Mario Draghi. “Lui fa campagna elettorale sempre – attacca Toscani, che proprio su questo tema si è scontrato diverse volte con il leader della Lega -. Lui non fa politica, fa campagna elettorale, sono due cose diverse. Fa demagogia, fra l’altro cieca perché non ha ancora capito che l’immigrazione è una grande opportunità”. (Continua a leggere dopo la foto)

Toscani entra poi nel merito: “Ci sono migliaia di persone che arrivano qua, col coraggio di arrivare e superare tutti gli ostacoli per farlo. Gli immigrati hanno portato fortuna dovunque, guardate la Francia, la Germania, l’America, ce ne vuole a non capirlo”, scandisce. “A tanta gente ci vuole più tempo per capire le cose, come a scuola: c’è sempre quell’allievo a cui bisogna stare dietro in modo particolare, che capisce dopo, così è Salvini sui migranti. (Continua a leggere dopo la foto)

Ancora non ha capito, bisogna aver pazienza, ci sono sempre stati i Salvini nel mondo come ci sono sempre stati gli allievi da curare in modo particolare”, ironizza il fotografo e politico. Che su Salvini al governo, è netto: “Trovo il fatto che Salvini sia al governo un controsenso in termini, ma è meglio che sia lì, così almeno Draghi lo controlla. Il premier è più intelligente di lui e gli dirà le cose giuste. Salvini dovrebbe ascoltare più intelligenti, così non si sbaglia”, conclude Toscani.

Business.it by Adnkronos.

Ti potrebbe interessare anche: “Ho sentito: ecco cosa ha detto lo 007 a Renzi”. Report, la testimone rivela tutto