Lavoro

Trasporti, scioperi 24 e 26 luglio, Toninelli: “Rinviateli”. I sindacati: “No, andremo avanti”

Danilo Toninelli prova a chiedere lo stop degli scioperi dei trasporti del 24 e 26 luglio. Questa è la richiesta presentata dal ministro delle Infrastrutture al tavolo sui trasporti in corso al Ministero, anche alla luce dell’attentato di ieri sulla linea dell’alta velocità vicino Firenze che ha già provocato forti disagi. Lo si apprende da fonti presenti al tavolo, che spiegano anche che il ministro ha inoltre proposto l’istituzione tavolo di interlocuzione.

La richiesta di sospensione dell’agitazione è però stata respinta al mittente dai sindacati, secondo cui “non ci sono le condizioni per revocare né rinviare lo sciopero” dei trasporti programmato per il 24 e il 26 luglio.

Le sigle sindacali hanno invece accolto la proposta di un tavolo che apra il confronto sulle problematiche e sulla mancanza di regole su concorrenza e dumping contrattuale, per scongiurare ulteriori scioperi. Tra i soggetti convocati da Toninelli ci sono i sindacati dei trasporti e le sigle professionali, insieme ad Assaereo, Assaeroporti e Assohandlers.

Presenti al tavolo le sigle sindacali di categoria Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti. Mercoledì è in programma lo sciopero che dovrebbe coinvolgere treni e, trasporto locale, porti e autostrade mentre venerdì è previsto lo stop del settore aereo.

“Lei – le parole del segretario della Cisl, Salvatore Pellecchia, rivolgendosi al ministro durante il tavolo, come riportato da Quotidiano.net – ci chiama alla responsabilità a 12 ore dallo sciopero: abbiamo avviato una macchina complessa, se rinviamo aumenta il caos“.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale ed extraurbano, a Milano mezzi fermi dalle ore 18 alle 21, mentre i treni si bloccheranno dalle 9:01 alle 17:01, per otto ore. 4 ore di stop invece per quanto riguarda il trasporto merci e logistica, mentre nelle autostrade i casellanti si fermeranno per 24 ore, dalle 22 di oggi, martedì 23 luglio, fino alle 22 di domani, giovedì 24.

Ricordiamo infine che venerdì 26 luglio si terrà lo sciopero dei controllori di volo di Enav dalle 10 alle 14.

 

Ti potrebbe interessare anche: Toninelli licenzia il tecnico favorevole alla realizzazione della Tav