Cronaca

Usa, Starbucks licenzia un dipendente e l’intero staff abbandona il negozio per protesta

Starbucks lo licenzia dopo tredici anni e l’intero staff del negozio abbandona il posto di lavoro per protesta. Un’immagine insolita dalla città di Buffalo, nello stato americano di New York.

Sam Amato, il dipendente licenziato, ha lavorato nel franchise per ben tredici anni, ma la sede, sindacalizzata con una votazione a marzo, ha dovuto chiudere i battenti venerdì scorso per l’assenza in blocco del personale.

All’esterno, dipendenti e solidali manifestavano insieme all’organizzazione Starbucks Workers United, un’organizzazione che si propone di aiutare i lavoratori di Starbucks in tutti gli Stati Uniti, ha pubblicato su TikTok un filmato del momento che ha totalizzato più di venti milioni di visualizzazioni.

Torna su