WristWhirl prototipo di smartwatch controllabile ad una mano

E’buffo pensare che gli smartwatch sono stati pensati per migliorare la vita di tutti i giorni però nella realtà è sempre necessario avere entrambe le mani libere per poterli utilizzare, mentre con lo smartphone molte cose si possono fare con una mano. Proprio per suprare tale limite dei ricercatori di Dartmouth hanno pensato di realizzare un prototipo di smartwatch controllabile ad una mano, WristWhirl – (Paper).

WristWhirl controllo ad una mano

Il prototipo WristWhirl realizza uno smartwatch che oltre allo schermino ha diversi sensori di prossimità posti sul bordo del cinturino, un sensore di vibrazione posto all’interno del cinturino oltre ad essere equipaggiato con giroscopio e accelerometro.

Tutti questi sensori permettono a WristWhirl di rilevare i movimenti della mano che indossa l’orologio. Grazie ai dati dei sensori di prossimità il dispositivo  in grado di capire a quale parte del cinturino è più vicina la mano, determinandone la posizione, inoltre dai dati del sensore di vibrazioni può stabilire se si stanno effettuando dei movimenti della mano o soltanto con le dita.

Una volta riusciti a decifrare i principali movimenti della mano, i ricercatori hanno realizzato l’interazione di queste gesture con alcune dell principali applicazioni oggi presenti sull’Apple Watch.

Come potete osservare dal video,  WristWhirl permette di passare da un’app all’altra semplicemente sfruttando il movimento della mano e gli short-cut appositamente pensati. Una volta dentro le applicazioni sarà possibile utilizzarle con un’interfaccia di funzionamento appositamente pensata. Tra le varie applicazioni testate ci sono anche i giochi ed è,  infatti, possibile osservare come con l’utilizzo di una mano soltanto si riesca a utilizzare giochi come tetris e fruit ninja.

WristWhirl, per adesso è soltanto un prototipo molto grezzo che però già funziona molto bene. Questo tipo di tecnologia potrebbe presto stuzzicare l’interesse dei produttori di smartwatch e quindi arrivare presto sul mercato. Diciamo che in questo modo l’utilizzo dello smartwatch sarebbe molto più pratico.

CONDIVIDI