Esteri

“Pipistrelli vivi nel laboratorio di Wuhan”. Sky mostra un video inedito, ora è bufera

Un nuovo tassello si aggiunge all’ipotesi che il Covid sia effettivamente partito dall’Istituto di Virologia di Wuhan, il quale avrebbe tenuto al suo interno pipistrelli vivi in gabbia. A rivelarlo è un filmato inedito, di cui è in possesso SkyNews Australia, relativo all’inaugurazione della struttura, e dunque risalente al 2017. Si tratta di un’importante video-testimonanza poiché la presenza di pipistrelli vivi nel laboratorio di Wuhan smentirebbe la versione dell’Organizzazione mondiale della sanità, che aveva definito questa ipotesi “cospirazionista” e la possibilità che il Coronavirus fosse fuggito dal laboratorio “estremamente improbabile”. (Continua a leggere dopo la foto)

Le immagini – riporta Open – mostrano, tra le altre cose, un addetto dare da mangiare ai pipistrelli. SkyNews Australia ha garantito che il documento video è autentico, poiché si tratta di quello ufficiale girato dall’Accademia cinese delle scienze, proprio in occasione dell’inaugurazione del laboratorio di biosicurezza nel maggio del 2017. Dieci minuti di filmato intitolato “Il team di costruzione e ricerca del laboratorio Wuhan P4 dell’Istituto di virologia di Wuhan”, in cui sono presenti anche interviste a diversi scienziati. (Continua a leggere dopo la foto)

Nel report dell’Oms che tenta di fare luce sull’origine della pandemia non viene menzionata la presenza di pipistrelli nel laboratorio di Wuhan. La diffusione di queste immagini riapre dunque il caso e va ad alimentare nuove polemiche, in un momento in cui le tensioni tra Usa e Cina sono tornate decisamente a crescere. E ora tutti, però, vogliono dalla Cina la verità.

Ti potrebbe interessare anche: Cina, fuga radioattiva da una centrale nucleare. Gli Usa: “Rischio disastro”