Esteri

Zelensky rovina la festa del 9 maggio a Putin: “Abbiamo vinto allora, vinceremo ora”

Volodymyr Zelensky deciso a rovinare la festa a Vladimir Putin. Nel giorno della celebrazione della Giornata della vittoria dell’esercito sovietico su quello nazista nella Seconda guerra mondiale, a Mosca si tiene la consueta parata militare seguita da un discorso del presidente. Putin punta il dito contro la Nato che starebbe minacciando i confini della Russia e dichiara che l’operazione speciale andrà avanti in Ucraina fino al raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati. Intenzione che non trova naturalmente d’accordo Zelensky il quale si dice sicuro della vittoria del suo Paese nella guerra contro Mosca.

Zelensky e Putin

“I Paesi della Nato non hanno voluto ascoltarci quando lo scorso dicembre abbiamo proposto di definire un accordo sulla sicurezza. – attacca Putin dalla Piazza Rossa – Significa che avevano altri progetti. Avevano preparato apertamente un’altra operazione punitiva nel Donbass, una aggressione nelle nostre terre storiche, inclusa la Crimea. A Kiev si è parlato di ripristinare le armi nucleari. Il blocco Nato ha iniziato a militarizzare i territori vicino ai nostri confini. E questo per noi rappresentava una minaccia inammissibile. Chi ha vinto la Grande guerra ci ha chiesto di rimanere vigili perché non si ripeta una guerra mondiale”, dichiara il presidente russo.

Putin ricorda poi che i sovietici “durante la Grande guerra patriottica hanno battuto il nemico nei pressi di Mosca, Kursk, Stalingrado, Minsk, Sebastopoli, Kharkiv, Leningrado. Anche voi oggi combattere per la nostra gente nel Donbass, per la sicurezza della nostra patria, della Russia”, si rivolge ai soldati che partecipano alla parata in rappresentanza di tutto l’esercito russo.

“Stiamo lottando per la libertà dei nostri figli e quindi vinceremo. – scrive invece Zelensky su Telegram – Non dimenticheremo mai cosa fecero i nostri antenati durante la seconda guerra mondiale, che uccise più di otto milioni di ucraini. Molto presto ci saranno due giornate della vittoria in Ucraina. E qualcuno non ne avrà. Abbiamo vinto allora. Vinceremo ora. E Khreshchatyk vedrà la parata della vittoria: la vittoria dell’Ucraina! Buona vittoria nel giorno della vittoria sul nazismo”, conclude il suo post.

Potrebbe interessarti anche: Russia, Putin dalla Piazza Rossa: “La Nato minaccia i nostri confini”