Innovazione

Apple premia i giovani sviluppatori

 Alla Apple Developer Academy 200 studenti sono stati premiati per le applicazioni da loro create. Per loro si prospetta un futuro da sviluppatori in Italia e all’estero

Cento giovani diplomati a giugno; 200 studenti iscritti; 378 posti per i corsi del prossimo anno. Questi i numeri  di Apple Developer Academy, l’istituto universitario creato dal colosso di tecnologia Apple con sede a Napoli.

Inaugurato a ottobre del 2016 in collaborazione con l’Università di Napoli Federico II, oggi rappresenta un punto di riferimento per chi sogna un futuro nella programmazione informatica. La maggior parte dei frequentanti sono laureati o laureandi in materie scientifiche come Ingegneria elettronica, Fisica e Matematica.

Ti potrebbe interessare anche: http://www.business.it/con-homepod-apple-va-alla-conquista-del-mondo-smart-speaker/

ipad

Il primato italiano

Quella di Napoli è l’unica accademia in Europa per sviluppatori a marchio Apple. Essendo a numero chiuso, studenti da tutta Europa fanno domanda per poter entrare. Le selezioni però sono piuttosto dure, dato anche dal prestigio del nome. La partecipazione ai corsi è gratuita ed Apple mette a disposizione borse di studio per i più meritevoli, quelli smanettoni che passano ore davanti a un pc o un tablet; in una parola i geek. Nell’edificio, che un tempo era di proprietà della Cirio, si studia la programmazione sotto tutti i suoi aspetti: linguaggio, design, sviluppo e modelli di business. I metodi di insegnamento sono stati brevettati dalla Apple e da molto tempo vengono impartiti anche a studenti delle scuole elementari e medie. Si chiamano Challenge Based Learning e mettono lo studente (dal bambino fino al post-universitario) nelle condizioni di confrontarsi con gli altri, ricercare una soluzione e valutarne i risultati.

Ti potrebbe interessare anche: http://www.business.it/novita-da-apple-da-altoparlante-homepod-a-imac-pro-da-5-mila-dollari/

sviluppatore

I cento diplomati

I cento premiati dell’accademia di Apple sono giovani che hanno realizzato applicazioni per vari usi. Fra loro Andrea Vultaggio, ingegnere informatico di 27 anni con un trascorso nella progettazione di videogiochi e ora assunto da una società di Sheffied. Intraprendente è. Dalle montagne di Trieste si è stabilito a Napoli Gianluca Salvato, fisico anch’egli diplomato. Conosce a tutto tondo il mondo di Apple, Federica Ventriglia che ha inventato un’app per condividere viaggi ed esperienze all’estero e già acquistata dal marchio. Per lei il titolo della Developer Academy è un punto in più nel suo bagaglio umano e formativo. Le loro storie raccontano la situazione degli informatici di oggi: passione per la tecnologia, conoscenza di almeno una lingua straniera e il desiderio (e necessità) di essere mobili. Le pergamene sono state consegnate da Lisa Jackson, vicepresidente per l’istruzione e l’ambiente di Apple e già fra i collaboratori di Barack Obama.

Ti potrebbe interessare anche: http://www.business.it/apple-pay-arriva-anche-in-italia/

orologio

Eventi futuri

Se i neodiplomati rappresentano un momento importante nella storia accademica di Apple, l’istituto non intende fermarsi qui. Dalla metà di giugno sono partite le selezioni per le lezioni del prossimo anno accademico. Rispetto al bando precedente, potrà partecipare anche chi ha compiuto i 18 anni ed è in possesso di un diploma superiore che, se giudicato idoneo, verrà inserito nella Standard Class. Alcuni dei candidati hanno superato i trent’anni.

Fonte principale originale: ilsole24ore.com

Ti potrebbe interessare anche: http://www.business.it/apple-park-il-nuovo-campus-della-apple-apre-ad-aprile/

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top