News & Trends

Fuorisalone, l’uomo e il business di fronte ai cambiamenti dettati dalle nuove tecnologie

Sempre più diffuse, e sempre più indispensabili, le nuove tecnologie stanno entrando in modo sempre più pervasivo nelle nostre esistenze, a iniziare dal lavoro. Algoritmi che gestiscono servizi per i clienti, che governano le catene di montaggio o che guidano al posto nostro.

E in futuro cosa ci riserveranno, e quali attività svolgeranno al nostro posto? Per riflettere sull’impatto che la tecnologia ha sul nostro presente, e su quello che avrà nei prossimi anni, Logotel in occasione del Fuorisalone di Milano organizza una mostra e un incontro su questi temi, in cui si confronteranno imprenditori e manager di imprese italiane e internazionali.

Ti potrebbe interessare anche: http://www.business.it/spazi-di-lavoro-fluidi-e-portatili-al-salone-del-mobile-di-millano/

La mostra dedicata all’impatto delle nuove tecnologie

Posthuman, When Technology Embeds Society è il titolo della mostra che Logotel organizza al Ventura Design District per la Milano Design Week, per riflettere sull’impatto che le nuove tecnologie hanno sull’ambiente che ci circonda, e per raccontare ed esplorare la trasformazione dell’essere umano e degli equilibri destinati a cambiare nella società.

Punto focale della mostra  realizzata da Logotel è il progetto di  Maria Yablonina, “Mobile Robotic Fabrication Eco-System”, attraverso il quale tre robot interagendo e muovendosi sincronicamente su una struttura dalle grandi dimensioni, costruiscono una rete sospesa ispirata al modo in cui i ragni tessono le loro trame resistenti.

nuove tecnologie

L’impatto delle nuove tecnologie sul futuro delle persone e delle imprese

Fra gli eventi collegati alla mostra, l’incontro dedicato al mondo del business che si terrà giovedì 6 aprile a partire dalle 15.30: un’occasione per riflettere su quale sarà l’impatto che le nuove tecnologie avranno sul futuro del business, sul nostro modo di vivere e di lavorare.

“Le nuove tecnologie – spiegano gli organizzatori – entrano in tutti gli spazi della nostra esistenza, tendono a riconfigurare le nostre relazioni con le cose, con le persone e con l’ambiente”. Dunque “non si tratta solo di nuovi strumenti ma di un contesto che sta mutando, di un nuovo ambiente, di una nuova dimensione che ci trasforma e si caratterizza per la pervasività e per la rapidità dei cambiamenti”.

Che impatto avrà sull’uomo la collaborazione con le macchine? E  quali scelte e sfide si preparano per le persone e per le organizzazioni?
Proprio per affrontare queste questioni Logotel ha organizzato questo incontro, a cui prenderanno parte Giuliano Favini, CEO Logotel, Nicola Favini, Direttore Generale Logotel e Cristina Favini, Strategist & Manager of Design Logotel e Project Manager della mostra, Pietro Leo, Executive Architect – IBM Italy Chief Scientist, and Research Strategist – IBM Academy of Technology Leadership – Riccardo Staglianò, giornalista e scrittore – Thomas Bialas, futurologo e innovatore.

[Foto credits Maria Yablonina]

Ti potrebbe interessare anche: http://www.business.it/fuorisalone-lambrate-design-gourmet/

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top