digital pr

7 business che puoi iniziare con meno di 1000 euro d’investimento

Può sembrare una provocazione al giorno d’oggi. Invece esistono (e ci saranno sempre) business che possono essere iniziati con budget ridotti. Budget anche molto piccoli, ad esempio con soli 1000 euro. Ispirato da un recente slideshow riferito al contesto americano, vi propongo qualche idea adatta allo scenario italiano.

Design di siti web

Hai competenze di base di web design? Conosci bene i principali CMS o anche solo il più utilizzato (WordPress). Potresti avviare un’attività di design di siti web. Non ti occorre un ufficio, ti basta poter lavorare con tranquillità in casa. Il massimo dell’investimento potrebbe essere un corso di aggiornamento in tema, magari online, o un nuovo schermo per il computer. Nei 1000 euro potrebbe rientrare anche un piccolo investimento pubblicitario, online e “local”.

Facilitatore

In USA lo chiamano “matchmaking”. Cosa fa questa figura? Fa incontrare professionisti e aziende che necessitano dell’apporto della loro professionalità. Un servizio di matchmaking può essere una qualsiasi forma di tecnologia o abilità personale faccia avere alle imprese o ai singoli i servizi di cui hanno bisogno. Questa attività può essere eseguita da qualsiasi luogo, perché può essere eseguita online. L’esempio americano è Zintro.com, un sito Web che abbina le aziende agli esperti per progetti, consulenze telefoniche e offerte di lavoro ai propri clienti.

Supporto tecnico

Se hai solide basi di informatica o semplicemente se sei un super esperto di computer e problemi correlati, potresti offrire supporto tecnico per dispositivi, software e App. E’ un’attività che potrebbe richiedere tempo trascorso sul campo. Dovrai presentarti presso aziende o case per aiutare a risolvere i problemi, ma è comunque possibile eseguire questa attività da qualsiasi luogo. Anche l’investimento iniziale è contenuto: potresti aver bisogno di un pc più potente, di aggiornarti con un corso di formazione, di un minimo di pubblicità online e non.

Servizi editoriali

Le parole sono il piatto forte delle tue competenze? Hai studiato o praticato negli ultimi anni giornalismo, meglio se online? Potresti avviare un’attività che offre servizi editoriali. Il settore in Italia è piuttosto ricco, anche di realtà strutturate. Tuttavia l’attività di copywriter è tra le più richieste del mercato. L’investimento per partire è bassissimo, ma serve ragionare in modo imprenditoriale. Coinvolgi una piccola squadra di colleghi e cerca di capire come acquisire clienti. Ti basterà investire in una buona campagna di promozione online per iniziare e magari aderire a realtà collaborative come Daonews.

Digital marketing e Pr

Ok il digital marketing e le Pr sono un’attività classica che solitamente viene svolta da realtà strutturate. Ma se possiedi queste competenze, hai mai pensato di lavorare come freelance, da “nomade digitale”? Oltreoceano i professioni delle digital Pr che lavorano in questo modo sono sempre di più. Spostandosi di continuo è comunque possibile essere effettivamente più produttivi che lavorando in un ufficio. Pensa quante riunioni in meno! Il nomade digitale deve mantenere forti relazioni con i clienti: è estremamente importante assicurarsi che il tuo cliente si senta sicuro anche se non ci sei fisicamente. L’investimento iniziale è quello necessario per ogni attività autonoma: eventuale aggiornamento professionale, pubblicità.

alessandro marras travel bloggerEsperto di viaggio

Se stai viaggiando comunque, perché non aiutare gli altri a fare lo stesso e guadagnarci? Di travel blogger ed influecer di successo è pieno il mondo. Alcuni di loro guadagnano e anche parecchio dalla loro attività. Un esempio d’oltreoceano è Matthew Kepnes con il suo Nomadic Matt, un sito web di viaggi che racconta i suoi numerosi viaggi e offre utili informazioni di viaggio e guide turistiche (autore Kepnes). Kepnes scrive utili (e gratuite) informazioni sul suo blog di viaggi e sulle newsletter e monetizza il suo lavoro attraverso la vendita di libri, offrendo corsi online per blog e fotografia e attraverso partnership con le attività commerciali legate al viaggio, all’ospitalità alberghiera, alle compagnie aeree. Un buon esempio di influencer viene dall’Italia: Alessandro Marras ha un grande seguito su Instagram e soprattutto sul canale YouTube “I viaggi di Ale“, dove racconta le sue esperienze di viaggio con interessanti reportage. Grazie al suo grande seguito guadagna con gli sponsor: nel suo portfolio di clienti ci sono aziende del calibro di Samsung, Land Rover, Marriot, Shell e Vueling solo per citarne alcune.

Leggi anche: 7 nicchie profittevoli per avviare un business online

CONDIVIDI
Paolo Cantulla
Vero, ispirato, innovatore: sono i concetti legati al suo impegno giornalistico. Ormai attivo da anni nel settore, collabora con diverse riviste trattanti tematiche legate al business ed alla tecnologia digitale.