Mass Media

Non è l’Arena, Orsini contro Schwarzenegger: “Ci ha insultato tutti”

Alessandro Orsini nuovamente protagonista di Non è l’Arena. Ospite di Massimo Giletti su La7, il professore della Luiss commenta gli ultimi sviluppi della guerra in Ucraina. Il conduttore gli fa ascoltare le parole pronunciate dall’ex attore ed ex governatore della California, Arnold Schwarzenegger, che punta il dito contro l’Europa. La reazione di Orsini è come sempre inaspettata.

Orsini contro Schwarzenegger a Non è l’Arena

“Parlando di guerra, quante guerre sono causate o finanziate dalle nostre antiquate politiche energetiche? – si chiede Schwarzenegger il 14 giugno dall’Australian World Summit a cui partecipa – Voglio dire che basta guardare alla tragedia dell’Ucraina. Siamo tutti inorriditi dalle immagini che vediamo ogni sera nei telegiornali. Ma siamo onesti con noi stessi. I 1300 missili che la Russia ha lanciato nelle città ucraine durante i primi due mesi di guerra sono costati 7,7 miliardi di euro. È molto, ma nello stesso periodo l’Europa ha inviato in Russia 44 miliardi di euro per il carburante”.

“Ovviamente i russi sono sconvolti dal fatto che stanno perdendo i loro soldati e così tante attrezzature, carri armati e aerei. – prosegue l’ex attore di Hollywood – Ma stanno dicendo: ‘Ehi almeno non dobbiamo pagare per questa guerra, gli europei ci stanno mandando i soldi’. Non importa come la guardi, abbiamo le mani insanguinate perché stiamo finanziando la guerra”, conclude lanciando questa pesante accusa. “Quello che mi colpisce dal punto di vista culturale è quanto l’Italia sia un Paese sottomesso agli Usa. – commenta Orsini dallo studio di Non è l’Arena – Perché un americano dice che l’Europa ha le mani sporche di sangue. E questo non suscita alcuna reazione negli Usa”.

“Nessuno aggredisce Scharzenegger accusandolo di essere anti europeo. – accusa il professore – Se però in Italia un intellettuale dice che gli Usa hanno le mani sporche di sangue in Iraq, sono gli stessi italiani che si scagliano contro quell’italiano che ha detto queste parole. Perché in Italia esistono i cani da guardia della Nato e degli Usa. Mentre negli Usa, che è una civiltà dominante rispetto all’Italia, non ci sono i cani da guardia dell’Ue. Quindi condivido quello che dice Schwarzenegger, però ci ha insultato tutti dicendo che l’Europa ha le mani sporche di sangue”, conclude Orsini.

Potrebbe interessarti anche: Cartabianca, Orsini: “Aumentare sanzioni a Russia e salvare Zelensky”

Torna su