Interni

Affitto negato ai meridionali, arrivano le scuse: “Non sono razzista né salviniana”

Un passo indietro dopo tanto clamore. Quello della donna diventata a sua insaputa, e non certo con soddisfazione, una delle persone più famose del web in questi ultimi giorni, quelli che hanno visto le sue registrazioni fare il giro dei social. File audio in cui la si sente scagliarsi contro una ragazza foggiana che voleva affittare una casa a Milano. E che si era sentita rispondere no a causa delle sue origini meridionali.

Un caso che era subito diventato virale. La donna sottolineava di essere “fieramente salviniana” e ribadiva il concetto, di per sé già chiaro, nonostante le insistenze della ragazza. Sulla vicenda era intervenuto lo stesso Salvini, spinto dal clamore suscitato dall’episodio: “Mi ha fatto sbroccare, non so neanche io cosa mi è partito nel cervello di dire quella cosa, non so come mi è uscito”. Ma “non sono né razzista, né salviniana”.
Con queste parole la signora, ospite de La Zanzara su Radio 24, ha voluto chiarire l’accaduto. Una netta retromarcia dopo aver ricevuto tanti insulti dagli utenti indignati: “Non sono di Salvini, non sono di nessuno, mi ha fatto talmente sbroccare che non so neanche io perché mi è partito di dirle così. Ho anche parenti meridionali, non so come mi è uscito, il cervello mi è partito”.La donna ha poi chiesto di essere lasciata in pace, dopo tanto parlare: “Ma ditemi cosa devo fare, mi butto nel Naviglio? Mi devo sparare?” ha proseguito lei, spiegando di aver chiesto scusa alla ragazza, dicendosi disposta a ripensarci e ad affittarle l’appartamento. “Ma lei non mi ha più risposto – ha concluso – Le ho perfino chiesto di incontrarci, sono disposta a chiedere scusa, ma non mi risponde più”.

Intercettazioni choc: Autostrade avrebbe truccato dati e report sulla sicurezza