agritech-agricolus

Agritech, Agricolus: gli startupper dell’agricoltura di precisione

Quando si parla di innovazione si tende spesso a pensare all’IoT, alle intelligenze artificiali o al cloud applicate però a settori prettamente tecnologici, dal marketing all’industria. Ma cosa succede quando le tecnologie vengono utilizzate in un settore quale quello dell’agricoltura? La diretta conseguenza è stata la nascita dell’Agritech ovvero un settore agricolo (e agro alimentare) sempre più competitivo grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie. Ma a che punto siamo in Italia?

Stando a dati dell’Osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano, il settore dell’Agricoltura 4.0 in Italia vale già 100 milioni di euro, con oltre 300 applicazioni già diffuse lungo tutto lo Stivale tra produzione, trasformazione, distribuzione e consumo. Queste soluzioni migliorano la competitività del settore agroalimentare italiano, garantendo più qualità ai prodotti e ottimizzazione delle filiere; grazie al digitale, inoltre, il settore agricolo italiano può contribuire a far partecipare il nostro Paese alla sfida della crescita alimentare globale.

agritech-agricolus
Agricolus – L’analisi dei dati

A livello internazionale, invece, dal 2011 ad oggi sono nate 481 startup dell’agritech, il 12% delle quali italiane: nonostante questo, però, nel nostro Paese solo l’1% della superficie coltivata complessiva è gestito con sistemi innovativi.

Agricolus: l’analisi dei dati per rendere competitivo il settore dell’agrifood

È proprio tra queste 60 startup dell’agritech che si posiziona e distingue Agricolus, impresa innovativa italiana impegnata nel settore dell’agricoltura di precisione. In particolare, l’azienda si presenta come una product company la cui mission è quella di supportare coltivatori, agronomi, agri-food processors e altri operatori del mondo agricolo nell’ottimizzazione delle pratiche agronomiche, utilizzando le più moderne tecnologie di raccolta e analisi dati.

Agricolus ha un cuore altamente tecnologico formato da un ecosistema cloud di applicazioni per l’agricoltura di precisione: la startup propone quindi sistemi di supporto alle decisioni, modelli previsionali, lotta intelligente alle malattie delle piante e telerilevamento.

“Per gli agricoltori del futuro, delle nuove generazioni, sempre più smart e tecnologici, che sono insoddisfatti di soluzioni settoriali ed estremamente complesse dove hardware e software sono spesso mondi a sé e costellati da interruzioni nel processo informativo e decisionale: AGRICOLUS è un’unica interfaccia «plug and play» e open per l’agricoltura di precisione, un supporto alle decisioni pronto all’uso, dal trattore allo smartphone, dal satellite al campo, che permette di concentrarsi sui processi di campo. Garantisce una maggiore sostenibilità ambientale senza perdere di vista quella economica rivolta a una maggiore produzione, qualità e tracciabilità. Agricolus opera diversamente dalle altre soluzioni rivolte a un problema fitopatologico, o una mappa da un satellite che non dialoga con il trattore, o un insieme di cavi aggrovigliati senza un approccio olistico. Agricolus assicura il controllo di tutto il processo, integrando tecnologie e modelli terzi, rendendo la tracciabilità e i complessi modelli agronomici a portata di tutti in termini di costi e utilizzo”spiega Antonio Natale, COO di Agricolus.

agritech-agricolus
Agricolus – Precision Farming

Agricolus offre quindi una soluzione completa per gli operatori agricoli, in vista di un futuro sempre più sostenibile. In particolare, le funzionalità offerte dalla startup sono:

  • SISTEMA DI SUPPORTO ALLE DECISIONI per effettuare trattamenti differenziali e con le giuste tempistiche, modulati per appezzamento. Inoltre fornisce un supporto mirato a prevenire tempestivamente la diffusione di fitopatologie nelle colture.
  • ALLERTA PATOLOGIE ED ALTRE CRITICITA’ che possono colpire le coltivazioni.
  • Sistemi di informatizzazione della GESTIONE AGRICOLA per una più semplice archiviazione ed analisi delle informazioni riguardanti gli appezzamenti.

“Crediamo profondamente nei potenziali della tecnologia applicata all’agricoltura e siamo felici di vedere riconosciuto il valore di Agricolus che vuole rendere più accessibile agli agricoltori l’utilizzo dell’agricoltura di precisione” – commenta Andrea Cruciani, fondatore e CEO di Agricolus S.r.l.

La forza di Agricolus – tra i casi di successo in ambito di Smart Agriculture a livello europeo – risiede nell’elevata professionalità, nell’esperienza pluriennale ed in un dinamismo assoluto del team della startup costituito da Agronomi e Sviluppatori, Tecnici GIS e Data Scientists al servizio della moderna agricoltura.

Leggi anche: Italianway. gli startupper che propongono l’ospitalità diffusa

CONDIVIDI
Sabina Schiavon
Visionaria per vocazione, blogger in erba per passione, freelance per professione. Milanese per nascita e vercellese d’adozione, si occupa di startup, imprese, Industria 4.0 e di tutti i temi legati all’innovazione. Ama la birra belga e il whisky scozzese, gustati accanto a un gatto che fa le fusa.