Economia

Alexa, l’assistente vocale di Amazon, debutta in Italia: ecco cosa si potrà fare insieme la famiglia Echo

Ieri è arrivata in Italia Alexa, l’assistente vocale di Amazon basato sull’intelligenza artificiale, che prende vita attraverso quattro prodotti: Amazon Echo, Echo Plus, Echo Dot ed Echo Sport. Se avete uno smartphone (che sia Android o iOs), avrete già una certa confidenza con gli assistenti vocali. Potete chiamare un amico, prenotare in un ristorante, chiedere che tempo farà. Amazon con Alexa ha esteso questa funzione a tutta la casa e i dispositivi Echo, che sono l’harware che permette a questo cervello domestico di funzionare. In sostanza, se Echo, Echo Plus, Echo Dot ed Echo Spot sono il braccio (in realtà speaker a controllo vocale), Alexa è la mente: risiede nel cloud e può, così, diventare sempre più intelligente. Basta chiedere e Alexa risponde alle domande, riproduce la musica, legge le notizie, controlla la casa intelligente, aggiunge attività alla lista delle cose da fare. Inoltre con il controllo vocale a lungo raggio è possibile avviare queste funzionalità anche dall’altra parte della stanza (ma non della casa) anche senza essere vicini allo speaker.

Amazon è stata l’azienda che, già nel 2015, diede vita alla categoria degli smart speaker: altoparlanti da collegare alla rete wireless che si controllano con la voce grazie a un assistente digitale, un software capace di capire il linguaggio umano. In Italia, questa procedura è stata preceduta da Google, che nella scorsa primavera ha portato i suoi Google Home, animati dall’assistente Google nel nostro Paese. La causa di questo ritardo, è probabilmente dovuto alla volontà di costruire da zero per i clienti amazon.it italiani , una Alexa con una voce in lingua italiana, che conosce informazioni di carattere locale, centinaia di funzioni locali, molte delle quali create appunto da sviluppatori italiani. “Questa esperienza di Alexa è stata creata appositamente per l’Italia” dichiara Jorrit Van Der Meulen, Vicepresidente Amazon Devices International. “Completamente nuova e l’abbiamo costruita partendo dalle fondamenta per rendere omaggio alla lingua e alla cultura italiana, consentendo ai clienti di chiedere in modo semplice di ascoltare la musica, sapere il meteo e le notizie, gestire l’agenda della famiglia, avere suggerimenti di ricette per il pranzo domenicale, e altro” ha proseguito Van Der Meulen. “Con Echo Spot, Alexa può anche mostrare delle immagini: per guardare il sommario quotidiano delle notizie da Sky Tg24, visualizzare le immagini dalle telecamere di sicurezza compatibili, effettuare videochiamate ad amici e parenti che possiedono un Echo Spot o l’App di Alexa”.amazon-lavoro-intelligenza-artificiale
Amazon Echo è lo speaker di base: costa 100 euro e si attiva quando si pronuncia il comando “Alexa”. L’anello luminoso del dispositivo diventa blu e inizia a trasmettere la richiesta al cloud, dove viene elaborata da Alexa che risponde attraverso l’altoparlante, utilizzato anche per riprodurre musica in streaming direttamente dai servizi come Amazon Music, Spotify Premium, Deezer e streaming radio da RTL 102.5, Radio Deejay, Radio 105, Rai Radio Uno, RDS, Radio Italia. Dotato anche di Bluetooth, consentendo di ascoltare musica in streaming direttamente da smartphone o tablet. Echo Plus offre in più a 150 euro Zigbee, l’hub integrato per la casa intelligente capace di trovare e configurare i dispositivi compatibili promunciando la frase: “Alexa, trova i miei dispositivi”. Usando Amazon Smart Plug (venduta a 30 euro) si possono controllare le luci, i ventilatori, la macchina del caffè e altro ancora usando la voce. Alexa lavora con prodotti compatibili che funzionano con il Wi-Fi come luci, termostati, prese intelligenti e interruttori di marche come Philips Hue, IKEA, BTicino/Legrand, Netatmo, TP-Link e Hive.

Inoltre, è possibile utilizzare la funzione Routine che consente di automatizzare una serie di azioni personalizzabili utilizzando un singolo comando vocale a propria scelta. Ad esempio, dicendo “Alexa, buonanotte”, Alexa spegnerà le luci e riprodurrà suoni che conciliano il sonno. È possibile creare Routine basate sull’ora del giorno, impostando, per esempio, una Routine con cui Alexa, ogni giorno infrasettimanale alle 6 del mattino, e alle 9 di sabato e domenica, accenda le luci della cucina, avvii la macchina del caffè e legga le previsioni del tempo. Aggiungendo Routine basate su temperatura e movimento, Alexa si attiva quando la temperatura di una stanza è troppo alta o troppo bassa, o quando viene rilevato un movimento.

Amazon Echo, Echo Plus, Echo Dot, Echo Spot, Echo Sub e Amazon Smart Plug sono disponibili in pre-ordine, con uno sconto speciale del 40% in occasione del lancio in Italia. Per iniziarli ad usare però, bisognerà aspettare le prime consegne che cominceranno il 30 ottobre.

 

Ti potrebbe interessare anche: Alexa Echo: la relazione di un bambino con l’assistente vocale di Amazon