Start Up & Imprese

AllerGenIO:la soluzione originale per la sicurezza alimentare

AllerGenIO porta sulle tavole di ristoratori e clienti allergici o intolleranti delle interessanti novità. Si pone come il primo portale italiano che consente ai proprietari di ristoranti di essere visibili su tale piattaforma e ai consumatori allergici e intolleranti di avere una certificata identificazione di tutti i componenti alimentari di un piatto, da una parte, e di avere la sicurezza di mangiare cibi sani, adeguati e che rispettano le necessità e le numerose esigenze individuali, dall’altra. È un ottimo motore di ricerca, dove poter consultare la lista degli allergeni che sono presenti nella realizzazione di pietanze elaborate, in modo da informare preventivamente il consumatore finale e orientarlo nella scelta del cibo più adeguato per lui.

allergenio-ia-tecnologia

Leggi anche: Ponics e Cast Alimenti: insieme per una cucina a zero sprechi

Allergici e intolleranti in continuo aumento

Questo strumento nasce per andare incontro ad un’esigenza di mercato molto significativa: si stima che ad oggi vi siano 15 milioni di clienti in Italia che sono allergici o intolleranti alimentari. Questo aspetto è stato ritenuto talmente grave e rilevante che, nel 2011, l’Unione Europea ha deciso di emanare un Regolamento apposito. Questo richiamava l’attenzione di tutti i ristoratori europei, obbligati, da quel momento in poi, a scrivere, stampare e aggiornare quotidianamente il registro degli allergeni contenuti nei piatti somministrati.
La nuova start-up si pone, infatti come obiettivo principale, quello di essere un punto di incontro tra i ristoratori e i consumatori allergici e intolleranti. In tale piattaforma digitale sono passati in rassegna circa 18 mila ingredienti, evidenziando i vari elementi presenti. Tutto ciò è stato validato scientificamente dal laboratorio di Scienze della Salute Umana dell’Università degli Studi di Firenze. Questo originale strumento permette di tutelare tutti gli individui, offrendo loro la possibilità di poter gustare, in totale sicurezza, un piatto al ristorante, scegliendo il posto che l’individuo preferisce di più e che rispecchia maggiormente le esigenze e caratteristiche individuali di ognuno di noi. Ogni luogo di ristorazione, che decide di essere visibile su questa piattaforma e aderire a questa entusiasmante iniziativa dovrà essere in possesso di un certificato, denominato AllergenSafe. Oltre a ciò, ogni ristoratore dovrà conformarsi alle disposizioni europee in materia, ponendosi come obiettivo principale la tutela dei clienti.

Leggi anche:Italiani un popolo di chef improvvisati, dove la passione per la cucina diventa più digitale tramite app e siti dedicati

Promozione della campagna di Equity Crowdfunding

Dal 2015 AllerGenIO, (www.allergenio.com), si è dedicata alla ricerca e allo sviluppo nel settore Foodtech, autofinanziando i test di mercato per avere la certezza della fattibilità del progetto e delle sue potenzialità di mercato. Nel 2016 nasce come Start-up Innovativa. Ben presto, però, dal 2017 diventa Spin-off Accademico Universitario, oggi partner della società. Nel 2018 ha avuto il riconoscimento come una delle migliori 100 start-up italiane. In questo contesto, molto fiorente e rivoluzionario, la nuova azienda ha deciso di lanciare la sua prima campagna di equity crowdfunding, sulla piattaforma StarsUp. Il suo obiettivo principale è quello di crescere ed affermarsi come soluzione definitiva per la sicurezza alimentare nel Food Out Door. Si stima che questo primo round finanziario riuscirà a coprire le sue necessità economiche almeno per i prossimi 18 mesi. Andrea Casadio, CEO e Funder dell’originale società, commenta questa scelta importante: “E’ arrivato il momento di pensare in modo differente alla ristorazione, fornendo agli operatori uno strumento che possa permettere loro di tutelare e potenziare la propria clientela, rivolgendosi finalmente a un target finora trascurato”.
Ilaria Filiberti, CFO di AllerGenIO ci tiene a dare degli importanti chiarimenti: “Il primo obiettivo è lanciare campagne marketing mirate ad accrescere la community di consumatori, ad ampliare la rete commerciale e ad intensificare la presenza sui canali digitali. Il secondo è quello di coinvolgere nuove figure in modo da consolidare il nostro team e rafforzare in particolar modo le aree Information Technology, Marketing e Public Relations. Inoltre, continueremo a investire nell’ambito della R&S al fine di perfezionare e sviluppare nuovi servizi in target”.

Il Team di AllerGenIO si pone come obiettivo a breve termine l’espansione verso i Paesi dell’Unione Europea entro il 2020. Si cercherà di vendere un servizio unico, originale, interessante, caratteristico e particolare a tutti i 28 Stati membri: un mercato complessivo di 2 milioni di attività e 17 milioni di consumatori allergici.

In conclusione, Casadio afferma che l’azienda emergente si pone di realizzare “Un servizio che permette ai ristoratori di distinguersi e caratterizzarsi con un vero strumento di marketing a portata di click. Lo sviluppo della nostra App, denominata IO, permetterà ai consumatori di accedere in tempo reale ai menù dei ristoranti AllergenSafe presenti nella zona, prenotare un tavolo e mangiare con piacere dove è più sano e sicuro dagli allergeni”.

Leggi anche:I chatbot governeranno il mondo, ma al momento ci aiutano in cucina