Start Up & Imprese

Ponics e Cast Alimenti: insieme per una cucina a zero sprechi

Due realtà complementari, la startup innovativa Ponics e l’Istituto di alta formazione Cast Alimenti siglano l’accordo per un progetto unico nel suo genere

 

Nel mondo dell’agroalimentare green e local, si uniscono due realtà, differenti ma complementari: la startup innovativa Ponics e la scuola di cucina d’eccellenza Cast Alimenti.

La prima deve la sua nascita all’intuizione di Simone Caporale, Founder e Ceo, che ha voluto puntare sullo sviluppo di un ecosistema pulito e virtuoso, coltivando prodotti tramite l’utilizzo di acquaponica.

La seconda, fondata da Vittorio Santoro, Presidente e tutt’oggi direttore operativo, è un Istituto di alta formazione culinaria, con sede a Brescia, che vanta oltre vent’anni di esperienza. La scuola si rivolge a professionisti, principianti ed aziende, costituendo un centro di riferimento didattico per l’intero settore. I corsi, i seminari e i laboratori che Cast Alimenti propone investono estrema importanza sui prodotti tipici del Made in Italy, sulla genuinità e sulla qualità finale del prodotto.

Per questo, la spinta che fin dalla nascita ha indirizzato Cast Alimenti verso la ricerca e l’innovazione, ha fatto sì che l’incontro con Ponics finisse siglando l’accordo per un progetto di autoproduzione del prodotto alimentare.

 

Di cosa si tratta?

Ponics 4 business

Tutto nasce da Ponics 4 Business: tra i numerosi progetti, la startup propone sistemi per la ristorazione, rivolgendosi a tutte quelle attività commerciali che utilizzano i frutti degli impianti di acquaponica, traendone profitto, sia economico che d’immagine. Gli impianti di acquaponica 4 business sono totalmente personalizzabili: ristoranti, scuola di cucina, alberghi e punti di ristorazione possono autoprodurre ortaggi, erbe officinali ed aromatiche per il consumo, sfruttando gli impianti di acquaponica sia come soluzione ornamentale, sia per il completamento di strategie di marketing e di comunicazione.

Ecco quindi che la lunga tradizione della scuola Cast Alimenti, la sua lunga competenza ed esperienza, il rigore e la passione che si uniscono ad un approccio fortemente lungimirante, ha permesso alla scuola di alta formazione di credere fortemente nel progetto Ponics 4 business e di sceglierlo come punto d’eccellenza per la qualità finale del prodotto.

Una cucina zero sprechi, all’insegna della genuinità e dell’efficienza, è la visione comune che entrambi gli attori sulla scena hanno scelto di portare avanti.

L’incontro tra le due realtà è avvenuto durante una fiera: entrambe sono rimaste affascinate e contagiate dalle idee innovative dell’altra. Infine, la volontà di unire la cucina all’economia aziendale, evitando gli sprechi, ha permesso la realizzazione del progetto dell’autoproduzione 100% ecosostenibile.

L’orto dello chef

L’orto dello chef: così si chiama l’impianto che sarà sviluppato da Ponics per Cast Alimenti e che sarà inserito sul tetto della Torre Eco Green in costruzione accanto alla scuola bresciana. Una serra acquaponica, dentro la quale verranno coltivati piante, spezie e ortaggi per uso culinario, in soluzione idroponica, coltivazione ad uso agricolo senza terra, in simbiosi con l’allevamento ittico di specie edibili.
I pesci all’interno della vasca producono deiezioni organiche che contengono ammonio. Queste deiezioni, grazie al ciclo dell’azoto, si trasformano in nitrato di ammonio. L’acqua, carica di preziosi e nutrienti elementi, concima in modo del tutto naturale le aiuole cariche di verdura e piante, e queste, a loro volta, per nutrirsi, filtrano l’acqua che ritorna nella vasca ittica depurata, carica solo di elementi necessari al mantenimento del ciclo vitale.

La scuola, inoltre, verrà fornita di due soluzioni modulari Ponics per la divulgazione della cultura acquaponica e per uso didattico. Un punto di partenza fondamentale per rendere i prodotti di Ponics e il sistema acquaponico visibili a chef provenienti da tutto il mondo.

Equity crowdfunding

Cast Alimenti, credendo nel progetto Ponics, ha finanziato lo sviluppo dei modelli 4 business aderendo alla campagna di Equity Crowdfunding su starsup.it, che sarà aperta fino al 5 febbraio 2019.
Ecco quindi la testimonianza di una bella storia di open innovation: la grande esperienza di un istituto di alta formazione come Cast Alimenti che ha scelto l’innovazione tecnologica di una giovane startup che punta sull’ecosostenibilità ed ecocompatibilità delle risorse alimentari, eliminando gli sprechi e ottimizzando le risorse.

Guarda il video: Ponics: la nuova frontiera del Green & Local