Interni

Dino Giarrusso lascia il M5S e fa infuriare Conte: “Fonderò un partito”

Il M5S perde un altro pezzo. Stavolta tocca a Dino Giarrusso annunciare il suo addio al Movimento guidato da Giuseppe Conte. L’ex Iena, attualmente europarlamentare pentastellato, dà l’annuncio in anteprima durante la sua partecipazione alla trasmissione Coffee Break di La7. Giarrusso rivela anche di essere intenzionato a dare vitaad una nuova forza politica. La reazione del leader M5S è durissima: “Dimettiti da europarlamentare”.

Dino Giarrusso lascia il M5S

“Annuncio che lascerò il Movimento 5 Stelle. – dichiara Dino Giarrusso su La7 – Già so la delusione di tantissime persone che mi scrivono e mi chiedono di non mollare e so che farò la gioia di tanti che nel Movimento mi hanno sempre combattuto”.

“Giarrusso l’ho incontrato spesso, anche di domenica, e mi ha sempre parlato e chiesto poltrone, vicepresidenze, posizioni, delegati territoriali. – questa la replica piccata di Conte – Non ho mai avvertito dissenso politico. Ora gli chiediamo coerenza. Chi lascia il Movimento deve lasciare i suoi incarichi che ha grazie a noi. Il suo ruolo in Europarlamento è per noi strategico. È un elemento di chiarezza. Già riceviamo numerosi attacchi dall’esterno, abbiamo quindi bisogno di persone che dall’interno non lavorino per danneggiare il Movimento”.

“Scriverò un libro  sulle bugie e intimidazioni ricevute. – commenta sentito da Repubblica l’ex Iena – Sono disgustato, è una fiera dell’ipocrisia e non ne potevo più. La base del Movimento è sparita e i valori sono stati traditi, c’è un piccolo gruppo che sceglie per tutti e isola i non allineati. Il M5S oggi è la caricatura di un vecchio partito. Sottolineo la mia grandissima stima e la mia gratitudine nei confronti di Giuseppe Conte, che in Europa ha saputo difendere l’Italia, ma ora siamo a sostegno dal governo Draghi e fatico a capire per quale motivo dobbiamo continuare a restarci”, conclude Dino Giarrusso.

Potrebbe interessarti anche: “Giarrusso patrimonio of Unesco”: ironia della Lucarelli dopo la gaffe

Torna su