Esteri

Maneskin in tour mondiale: “Ma non ci esibiremo in Russia”

I Maneskin annunciano il loro primo tour mondiale. Il gruppo rock italiano terrà 48 concerti in giro per il globo. La prima tappa è prevista nella città di Seattle, negli Stati Uniti, il 22 ottobre del 2022. Nel post di presentazione della loro nuova avventura musicale i Maneskin ci tengono però a sottolineare che non si esibiranno in Russia per protesta contro la guerra in Ucraina scatenata dal presidente russo Vladimir Putin.

I Maneskin

“Vi annunciamo con grande emozione che il nostro Loud Kids tour si è fatto ancora più rumoroso ed è diventato mondiale. – dichiarano i Maneskin – È cresciuto e comprenderà le nostre prime vere date da headliner negli Stati Uniti. Mentre la capienza di tutti gli show europei al chiuso è stata incrementata, per via della grande richiesta. Abbiamo inoltre aggiunto alcune nuove date per tutti coloro che non sono riusciti a prendere i biglietti in tempo”.

“Naturalmente, non è facile per noi parlare di musica dal vivo mentre la guerra affligge l’Ucraina e provoca la sofferenza di così tante persone innocenti. – spiega no i Maneskin – Siamo devastati per il popolo ucraino e vogliamo dimostrargli la nostra totale solidarietà. A causa delle decisioni prese da chi è al potere, decisioni che affliggono le vite di civili innocenti, non ci esibiremo in Russia. Dobbiamo essere uniti per la pace, ora e per sempre”.

Un attacco diretto a “chi è al potere” in Russia, ovvero il presidente Putin, che priverà i giovani russi della possibilità di ascoltare dal vivo la loro musica. Fatto sta che i Maneskin suoneranno in 16 città degli Usa, in Canada, a Londra, Parigi e Berlino, tra le altre. Aumentano di numero anche le tappe previste in Italia. Con quella al Circo Massimo di Roma il 9 luglio e al Coachella Festival su tutte.

Potrebbe interessarti anche: Ucraina, i Maneskin congelano il tour: “Vicini a tutti quelli che soffrono”

Torna su