Imprese

App educative per bambini: è nata Marshmallow Games

Il mondo digitale influenza moltissimo anche i più piccoli. I bambini nati negli anni 2000 vengono chiamati “nativi digitali”: per loro è del tutto normale crescere usando il touch screen e fruendo di contenuti digitali è una quotidianità affermata. Visto quindi il contesto entro il quale i più piccoli crescono e formano le loro percezioni, esistono numerose app definite “educative”, ovvero che sono state appositamente studiate per bambini e ragazzi in modo tale da fornire un contenuto didattico oltre che divertente. 

Tra questi, citiamo Marshmallows games. La startup crea app e giochi per i bimbi garantendo contenuti semplici, divertenti e didattici allo stesso tempo. Quelli che marshmallow games propone sono contenuti educativi verificati, in quanto creati da un team di professionisti, specializzati in apprendimento. Non solo, per garantire la massima sicurezza vengono abitualmente fatti dei test atti a validare il lavoro svolto, in modo tale da comprendere la prospettiva di un bambino e modificare il contenuto in base alle sue esigenze. Inoltre non ci sono pubblicità, una svolta fondamentale per un contenuto fruibile digitalmente. 

Leggi anche: Editouch è il tablet che supporta lo studio dei bambini dislessici

Una realtà innovativa… e didattica

I contenuti sono poi specifici per tutte le età. Dai più piccoli, fino ai teenager, ogni prodotto è studiato a misura di consumatore. Ovviamente tutto è condito dal gioco, in modo tale che l’approccio sia più spensierato possibile. Il motto è sempre quello di imparare divertendosi!

“Cari genitori, i nostri contenuti educativi sono stati pensati da un team di esperti e validati da centinaia di piccoli tester. Siamo orgogliosi di potervi offrire una divertente e innovativa esperienza di gioco. Attraverso i nostri giochi i vostri bambini possono imparare specifiche abilità che potete monitorare da una apposita sezione dell’app a voi dedicata. Potrete sperimentare una nuova esperienza di apprendimento da vivere con vostro figlio, e non dimenticate che sarà il vostro contributo a renderla speciale”.

Leggi anche: Bambini e tecnologia, modi e tempi di fruizione dei contenuti digitali

mamacrowd-crowdfunding

La campagna di crowdfunding

Questo è scritto a chiare lettere sul sito, e vale come una vera e propria dichiarazione di intenti. Marshmallow Games è inoltre protagonista di una campagna di equity crowdfunding. Dove? Sul portale più conosciuto, quello di Mamacrowd. L’obiettivo?Raccogliere 100.000€ attraverso l’ingresso di nuovi soci.

Se siete indecisi se investire o meno in questo progetto, sappiate che si tratta di una fabbrica di applicazioni mobili interattive per bambini, e che le app sono create in modo tale da fondere gioco ed apprendimento con un approccio innovativo e divertente.

Ogni bambino si ritrova in mano presto o tardi un tablet o un dispositivo mobile: tanto vale utilizzarlo al meglio, con i migliori strumenti.

D’altronde il successo di Marshmallow Games è indubbio: col tempo è stata capace di affermarsi sulla scena internazionale, e i suoi prodotti sono arrivati al vertice delle classifiche riguardanti i download di tutto il mondo. 

I partner più importanti? Clementoni, TIM, DNA (Coccole Sonore) e Action Aid.

Partecipare alla campagna di crowdfunding è molto facile: basta registrarsi su Mamacrowd, visitare la pagina della campagna di crowdfunding. Si possono così consultare le informazioni e i documenti sulla società e valutare l’investimento. 

I capitali raccolti? Saranno utilizzati per espandere il team, sempre a caccia di talenti e innovazione, consentendo così l’avvio di possibili collaborazioni strategiche  e motivazionali.