Interni

Bassetti: “Fate tacere i terrapiattisti che negano morti Covid”

Matteo Bassetti perde la pazienza. Il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova se la prende sui social con alcuni giornali che avrebbero pubblicato articoli in cui il numero dei morti per Covid viene negato o sminuito. Il medico non fa nomi in particolare. Ma è chiaro che il suo riferimento sia anche ad un pezzo pubblicato dal direttore del quotidiano Il Tempo, Franco Bechis.

Matteo Bassetti

“Pur essendo stato uno di quelli che ha sempre detto che i numeri dei decessi (per Covid 19 in Italia), soprattutto nel primo periodo, andavano rivisti e analizzati, mi vergogno di vivere in un Paese in cui c’è qualcuno che guarda quel report dicendo che su 130mila morti solo 3mila sono morti per Covid. Fate tacere questi terrapiattisti e negazionisti. Non se ne può più dei loro discorsi. Generano odio, confondono la gente, mistificano la realtà e non portano da nessuna parte”, scrive Bassetti su Instagram senza citare nessuno in particolare.

“Secondo alcuni organi di stampa, l’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità dice che, a fronte di 130mila decessi catalogati ufficialmente per Covid, solo 3783 sarebbero dovuti alla violenza del Covid. In tutti gli altri casi il motivo della morte andrebbe piuttosto ricollegato ad altre patologie”, spiega poi meglio sul suo profilo Facebook Bassetti.

Ma cosa aveva scritto Bechis su Il Tempo? “Gran pasticcio nel rapporto sui decessi. Per l’Iss gran parte dei morti non li ha causati il Covid”. Questo il titolo scelto dal direttore. “Secondo il nuovo rapporto (che non veniva aggiornato da luglio) dell’Istituto superiore di Sanità sulla mortalità per Covid, – inizia così il pezzo Bechis – il virus che ha messo in ginocchio il mondo avrebbe ucciso assai meno di una comune influenza. Sembra un’affermazione strampalata e da no vax. Ma secondo il campione statistico di cartelle cliniche raccolte dall’istituto, solo il 2,9% dei decessi registrati dalla fine del mese di febbraio 2020 sarebbe dovuto al Covid 19. Quindi dei 130.468 decessi registrati dalle statistiche ufficiali al momento della preparazione del nuovo rapporto, solo 3.783 sarebbero dovuti alla potenza del virus in sé”.

Potrebbe interessarti anche: Bassetti sulle elezioni: “Vaccinati vincono contro antiscienza”