Mass Media

Dritto e rovescio, Belpietro inviperito con la Ronzulli: “Fammi parlare”

Maurizio Belpietro perde la pazienza e sbotta contro Licia Ronzulli. Accade nello studio di Dritto e rovescio, il talk show di Rete 4 condotto ogni giovedì sera da Paolo Del Debbio. L’argomento della accesissima discussione tra il direttore de La Verità e la senatrice di Forza Italia sono i vaccini contro il Covid e la loro efficacia. Belpietro sostiene che la protezione del vaccino stia calando molto più rapidamente del previsto. Tesi respinta dalla Ronzulli che interrompe più volte il suo interlocutore. A quel punto Belpietro esplode definitivamente.

Belpietro contro Ronzulli a Dritto e rovescio

“Il populismo sono delle soluzioni semplici a problemi complessi. E il populismo è dire che basta vaccinarsi e abbiamo risolto il problema”, esordisce Belpietro suscitando le immediate proteste dei suoi interlocutori. Il direttore de La Verità cita il caso recentissimo di una Rsa di Masone, in Liguria, dove 25 ospiti della struttura risultano contagiati dal Covid, nonostante molti di loro avessero già fatto la terza dose del vaccino. Belpietro rivela che, a quel punto, il professor Matteo Bassetti è andato a curarli con le monoclonali. Notizia data direttamente dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.

L’opinione di Belpietro è che, anche se ci si è vaccinati, ci si può ammalare. Parole che scatenano il primo scontro con la Ronzulli sui numeri di decessi e terapie intensive tra vaccinati e non vaccinati. Ma il giornalista non molla e, a supporto delle sue tesi, porta anche il caso britannico, dove i morti con vaccino hanno superato di gran lunga quelli senza. “Questo vuol dire che anche i vaccinati muoiono e finiscono in terapia intensiva”, si infervora il giornalista. Per non parlare di Israele dove “stanno pensando alla quarta dose”.

“Si ma anche alla quinta”, lo interrompe la Ronzulli facendolo alterare. “Se mi fa parlare magari comprende anche quello che dico”, la rimbrotta Belpietro provocandone la reazione stizzita. Le persone si ammalano perché “dopo tre mesi il vaccino perde efficacia”, prosegue il direttore citando recenti studi, ma facendo definitivamente innervosire la parlamentare berlusconiana. Parte così un infuocato battibecco tra i due. “Ci sono dei senatori che stanno cercando di impedirvi di sapere le notizie alzando la voce e impedendo agli altri di parlare”, accusa un inviperito Belpietro.

Potrebbe interessarti anche: Licia Ronzulli torna a Dritto e rovescio dopo la lite con Montesano