Interni

Berlusconi cerca la rivincita al Senato: si candiderà da dove fu cacciato nel 2013

Silvio Berlusconi ha deciso: il Cavaliere scenderà ancora una vola in campo con l’obiettivo di tornare al Senato, farsi eleggere nel ramo del Parlamento da cui era stato cacciato, decadendo nel 2013 per effetto dell’applicazione della legge Severino per una condanna in via definitiva a 4 anni di reclusione e all’interdizione dai pubblici ufficie per due anni, per frode fiscale.

Berlusconi, che nel frattempo è stato riabilitato ed eletto all’Europarlamento, sogna in questo modo di chiudere un cerchio simbolico e prendersi la sua definitiva rivincita. “Sta come un grillo, si candiderà certamente al Senato” è stata la conferma del coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani. L’ex premier sarà con ogni probabilità capolista al Senato di Forza Italia nel proporzionale.

Ti potrebbe interessare anche: Selvaggia Lucarelli accusa Salmo, scontro social: “Schifosa battuta sessista”

Torna su