People

Berlusconi sindaco di Milano? La pazza idea del centrodestra (che nessuno smentisce)

Da una parte c’è Vittorio Sgarbi che, oltre a essersi candidato sindaco a Roma, dice di voler candiare come sindaco di Milano il cantante Morgan. Dall’altra c’è il centordestra che vuole provare a riprendersi la città, ora governata dal centrosinistra con Beppe Sala. E, proprio dalle fila del centrodestra, ora spunta un’idea che ha del clamoroso: Silvio Berlusconi potrebbe essere il candidato sindaco di Milano. L’idea è definita “pazza” dagli stessi addetti ai lavori che stanno lavorando a quella che con il trascorrere dei giorni sta diventato qualcosa in più di una semplice suggestione.

A svelare questo retroscena, ai limiti della fantapolitica, è Il Messaggero, secondo cui il Cavaliere “non solo sarebbe lusingato dalla proposta, ma non avrebbe nemmeno fatto nulla per mettere a tacere le voci proprio perché seriamente attratto dall’idea. D’altronde le comunali si terranno nella primavera del 2021 e il centrodestra è ancora alla ricerca di un candidato che possa sfidare il sindaco uscente Beppe Sala. Da qui, la “pazza” idea, ovvero quello di affidare all’ex presidente del Consiglio un ruolo da city manager sul modello di Brugnaro a Venezia e Bucci a Genova”.

Berlusconi, dunque, ricoprirebbe sì il ruolo di sindaco, ma vestendo soprattutto i panni del suggeritore, circondandosi di una squadra di assessori composta da imprenditori o eccellenze milanesi, rigorosamente under 50. Fantapolitica? Può darsi, ma da qui alle prossime settimane nulla è da escludere: nemmeno un nuovo colpo di scena firmato dal 4 volte presidente del Consiglio.

E poi, come si diceva in apertura, c’è l’altra pazza idea, quella di Sgarbi: “Sono intenzionato a candidare a Milano Morgan, il cantante, glielo ho detto ieri. Lui mi ha detto che preferirebbe Milano a Napoli, dove ancora non so chi ci sarà come candidato”. Il critico Vittorio Sgarbi, deputato, sindaco di Sutri e ora anche in corsa per la carica di sindaco della capitale annuncia di aver pensato proprio a Marco Castoldi, in arte Morgan, come candidato a diventare primo cittadino di Milano.

Ti potrebbe interessare anche: Salvini, altro che “svolta liberale”: resta coi sovranisti. “Nessun cambio di casacca”