People

Briatore è l’unico a congratularsi con Renzi: “Bravo Matteo! E ti dico perché”

Tra i pochi, pochissimi verrebbe da dire, che si sono schierati a favore del colpo di mano di Matteo Renzi c’è anche Flavio Briatore che ha voluto dire la sua sulla vicenda delle dimissioni di Italia Viva: “Mi congratulo con Matteo Renzi per aver dato una scossa a questo governo. Bravo Matteo!”. Flavio Briatore si è così congratulato pubblicamente con il leader di Italia Viva per la crisi di governo che ha aperto mercoledì, rassegnando le dimissioni delle sue due ministre, Teresa Bellanova e Elena Bonetti, nel pieno dell’emergenza Covid.

“Questa gente – continua Briatore – deve capire che non possono fare dei decreti e venire in televisione a raccontarci un sacco di balle”, ha tuonato l’imprenditore rilanciando una posizione già espressa più volte contro l’esecutivo. “Non è vero che una crisi è incompatibile con un’emergenza”, ha rilanciato ancora Briatore, spiegando: “È esattamente il contrario. È proprio nell’emergenza che se un governo dimostra la sua inadeguatezza va cambiato”.

Conclude poi Briatore: “Questi sono mesi che promettono e non fanno niente: rifiutano i soldi dell’Europa, il Mes, hanno chiuso così a casaccio dappertutto, stanno distruggendo categorie intere di persone”. Il video di Briatore è stato ovviamente frutto di moltissime discussioni sui social, scatenando reazioni e commenti. Intanto, il premier Conte ha capito che potrà contare sui “responsabili” e che quindi potrà andare avanti anche senza Italia Viva e senza Matteo Renzi.

Dopo aver provocato la crisi di governo, Renzi è stato lasciato solo. Intervistato da La Stampa, confessa che con la sponda del Pd avrebbe vinto: “Mi è mancato un pezzo”. Il segretario Nicola Zingaretti però lo ha definito “inaffidabile”. Renzi contrattacca: “Ho utilizzato verso Conte parole molte più gentili di quelle che usava Zingaretti su di lui nei nostri colloqui privati. Evidentemente ha cambiato idea. Capita a tutti”.

Ti potrebbe interessare anche: Salvini e i tweet in favore della repubblicana che ha incitato l’assalto a Capital Hill