Mass Media

Cacciari scoppia dalla Gruber: “Perché mi invita se vuole parlare lei?”

Massimo Cacciari mattatore assoluto dell’ultima puntata di Otto e mezzo. Ospite di Lilli Gruber nella serata di martedì 9 novembre, il filosofo discute di emergenza Covid insieme agli altri ospiti, il giornalista Luca Telese e l’esponente del Pd Sandra Zampa. Ma il battibecco più acceso esplode tra lui e la Gruber quando la conduttrice lo interrompe, scatenando la sua reazione furiosa.

Massimo Cacciari e Lilli Gruber

“Sono stanco di ripetere, forse è il vaccino che non basta. Non continuiamo con questa solfa della verità unica. Follia vaccinare i bambini, non lo dico io ma l’Oms”, sostiene Cacciari. “Quando lei dice che l’informazione è parziale bisognerebbe dare la parola ai No vax?”, lo incalza la conduttrice. “È evidente che è parziale. Chi è che ci informa. – replica polemico il filosofo – Io mi sto informando navigando sul web dalla mattina alla sera. E ricevo decine e decine di messaggi da parte di scienziati e immunologi che mi dicono ‘siccome tu sei l’unico che fanno parlare in tv su queste cose, vai, cerca di raccontargli qualcosa’. Ma non è il mio mestiere”.

Le sue tesi suscitano i mugugni degli altri ospiti della trasmissione. “È vero che io in questa trasmissione i No vax non li invito”, ammette la Gruber. “Ma non c’entrano niente i No vax. Basta, Io sto parlando di medici, vuoi nomi e cognomi?”, prorompe Cacciari facendo alcuni esempi di noti medici di tutto il mondo che nutrono dubbi, ad esempio sulla vaccinazione dei bambini. Ma Lilli Gruber lo interrompe: “Non so no un’esperta, ma lo so persino io che non è rischioso per i bambini…”

Cacciari però non ci sta. “Allora parlate voi. Ma perché mi invita se vuole parlare lei? Mi ha fatto una domanda, parla lei. Si risponda lei. Mica ho bisogno di venire a La7”, bacchetta duramente la giornalista lasciandola per qualche istante a bocca aperta. “Io la invito perché penso che il suo pensiero sia un pensiero che valga la pena ascoltare”, prova a giustificarsi la Gruber. “E allora mi faccia parlare. Se fa la domanda e si risponde lei allora vada così. Sono anche arcistufo di parlare di questo argomento in questo nebbione del Covid”, chiosa inviperito Cacciari.

Potrebbe interessarti anche: Cacciari sbotta a Otto e mezzo: “Pietà di me, siamo al delirio”