Interni

Caso Durigon, il M5s ora chiede le dimissioni del sottosegretario della Lega

Una mozione per la revoca della nomina al sottosegretario leghista al ministero dell’Economia e delle Finanze Claudio Duringon da parte del Movimento Cinque Stelle, perché “come emerge da un servizio giornalistico di Fanpage, mantiene comportamenti e utilizza parole inappropriate circa l’indagine della magistratura che riguarda il partito a cui appartiene”.

Caso Durigon, il M5s ora chiede le dimissioni del sottosegretario della Lega

Gli esponenti del Movimento Cinque Stelle che hanno firmato la mozione, chiedono al governo di “avviare immediatamente le procedure di revoca, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, sentito il Consiglio dei ministri, della nomina a Sottosegretario di Stato” di Durigon.

“Riferendosi all’indagine sui presunti fondi occulti della Lega – si legge nel testato firmato dal M5s – e sui 49 milioni di rimborsi elettorali frutto di truffa, parlando con un conoscente, Durigon afferma: ‘Quello che indaga della Guardia di Finanza […] il generale lo abbiamo messo noi'”. I Cinque Stelle fanno così riferimento all’inopportunità che Durigon conservi il suo incarico al Mef e le numerose deleghe, sostenendo che “le esternazioni del sottosegretario Durigon riguardo a un millantato ‘controllo’ delle indagini e dei processi portati avanti dalla Guardia di Finanza rispetto al suo partito gettano una oscura e pesante ombra sull’imparzialità e sull’incorruttibilità di tale Corpo dello Stato”.

Caso Durigon, il M5s ora chiede le dimissioni del sottosegretario della Lega

Anche Alessandro Di Battista, ex deputato del M5s, ha sposato la posizione dei grillini: “In quanto elettore del M5s, anche se non più militante né iscritto, ritengo di avere il diritto di fare un appello”, ha detto intervistato da Fanpage, “consiglio e chiedo ai miei ex colleghi di alzare i toni. Basterebbe andare da Draghi dicendo che questa situazione è molto complicata, che il governo non la può reggere dal punto di vista etico e che bisogna intervenire. Direi se non si interviene su questo caso evidentemente l’andazzo è un andazzo che non ci piace e noi lasciamo la maggioranza. Io ritengo che il sottosegretario Durigon si dovrebbe dimettere all’istante e ritengo anche che se le forze politiche, a cominciare dal Movimento 5 stelle, fossero dure su questo punto, le dimissioni arriverebbero molto molto presto. Lui adesso è sottosegretario all’economia in un momento in cui il Ministero dell’Economia e delle Finanze è capofila nella gestione di centinaia di miliardi miliardi di euro del Recovery Fund”.

Ti potrebbe interessare anche: Assessora della Lega: “Mio figlio con lo smalto? Lo caccerei di casa”. E Fedez la zittisce