Cronaca

Paola Egonu, lo sfogo di Cruciani: “Il razzismo non esiste, sono quattro imbecilli”

Sta facendo molto discutere lo sfogo della campionessa italiana di pallavolo Paola Egonu, ‘rubato’ da una telecamera al termine della partita vinta dall’Italia sugli Usa per 3-0 che ha consentito alla nostra nazionale femminile di volley di conquistare il terzo posto ai Mondiali. Solidarietà unanime è giunta anche dal mondo della politica nei confronti di Egonu, presunta vittima di razzismo. Ma c’è chi non crede affatto alla versione dell’attacco razzista. È il caso del conduttore de La Zanzara Giuseppe Cruciani che dice la sua in diretta radio sull’argomento.

Paola Egonu

“Mi hanno chiesto perché sono italiana. Questa è la mia ultima partita in Nazionale, sono stanca. Non puoi capire”. Sono queste le parole pronunciate verso il suo procuratore Marco Raguzzoni da una quasi commossa Paola Egonu al termine della sfida per il terzo posto contro gli Usa ai Mondiali di volley che ha visto trionfare l’Italia. Evidentemente era ancora troppo grande la delusione della campionessa azzurra per la precedente sconfitta in semifinale che non ha permesso alle nostre ragazze di lottare per il titolo.

La denuncia urlata da Paola Egonu ha immediatamente fatto breccia nei cuori dell’opinione pubblica, ma anche dei politici. Tanto che anche il presidente del Consiglio uscente Mario Draghi non ha voluto far mancare alla fortissima giocatrice tutta la sua solidarietà. E, infatti, poco dopo, la Egonu decide di tornare parzialmente sui suoi passi, rassicurando che il suo è solo un arrivederci temporaneo alla maglia della Nazionale.

Ma il coro unanime contro il presunto torto di stampo razzista subito da Paola Egonu non convince affatto Giuseppe Cruciani. Durante l’ultima puntata de La Zanzara in onda su Radio24, infatti, il conduttore si abbandona ad uno sfogo durissimo. “Il razzismo non esiste, sono quattro imbecilli che sull’internet le hanno scritto quelle cose. – sbotta Cruciani – Il razzismo non esiste, è una puttanata. Se qualche stronzo scrive delle cose razziste, l’Italia non diventa improvvisamente razzista”, conclude il giornalista.

Potrebbe interessarti anche: “Orgoglio italiano”, da Chigi e dal Coni solidarietà all’atleta Egonu dopo gli insulti razzisti

Torna su